I migliori prodotti per pulire l’argento

Gioielli, oggetti e soprammobili in argento impreziosiscono la propria mise e la casa, ma in poco tempo perdono la loro lucentezza ricoprendosi di una fastidiosissima e orribile patina nera. Spesso si hanno dubbi su quali siano i migliori prodotti per far tornare la loro brillantezza; di seguito verranno riportati quelli più adeguati e meno aggressivi che fanno tornare il nostro argento a splendere.

Rimedi naturali dalla dispensa

Una sostanza infallibile per pulire l’argento è il bicarbonato di sodio con cui si realizza una soluzione: si versa in un pentolino con dell’acqua da portare ad ebollizione. Una volta raffreddata vi si immerge l’argento finché non scompare la patina nera.

Il succo di limone versato direttamente sull’argento insieme ad un cucchiaino di bicarbonato è un metodo molto utilizzato. La zona ossidata, strofinando con un panno di cotone, diventa verde per poi sparire definitivamente.

Un altro metodo naturale per pulire l’argento, sicuramente un pò bizzarro, è immergere gli oggetti nell’acqua di patate filtrata e poi mescolata con un cucchiaio di aceto.

La cenere è un’altra ricchezza della natura utilissima: si setaccia per eliminare i residui di legno e poi si realizza un impasto morbido con l’acqua che si utilizza strofinandolo sulla superficie da trattare.

Prodotti utili presenti in casa

Oltre ai metodi naturali appena descritti, molto utili sono prodotti che spesso abbiamo già in casa come ad esempio il dentifricio e la birra.

Potrà sembrare rischioso a primo impatto, ma il dentifricio elimina le zone annerite dell’argento. In seguito gli oggetti dovranno essere lavati e asciugati per bene. Il risultato è garantito.

La birra e la coca cola sono allo stesso modo validi per eliminare le ossidazioni dell’argento. Si utilizzano lasciando a bagno per una notte l’argenteria in una delle due bevande per poi sciacquare con acqua abbondante e asciugare per bene.

Altri prodotti validi

Se non si vuole utilizzare ciò che si ha in casa, in commercio si trovano tanti prodotti per la pulizia dell’argento, in paste cremose o in spray, che danno un risultato immediato e sicuro.

Alcune aziende, come la Franceschini, hanno realizzato un vero e proprio kit, molto conveniente, per la pulizia dell’argento.

Il kit è composto da un prodotto spray, un liquido in cui immergere l’argento per pochi secondi e due panni di cotone, soffici e morbidi.

Tra i prodotti sopraelencati, una grande invenzione è proprio il “bagnargento”, vendibile anche in una confezione con cestello; quest’ultimo permette di immergere direttamente gli oggetti o i gioielli nel liquido e rialzarli senza disperdere il liquido che può essere riutilizzato fino all’esaurimento dei principi attivi in esso contenuti.

Per le donne più tradizionaliste ci sono detergenti per argento in crema che lasciano una pellicola protettiva invisibile così che l’oggetto rimanga pulito per lungo tempo. La crema può essere inoltre spalmata con una spugna piccolina allo scopo di rendere lucenti anche le zone più ristrette, evitando di tralasciarle come purtroppo spesso accade utilizzando un panno qualunque.