Fai da te, progetti diffusori acustici

Cerchiamo di essere chiari fin dall’inizio, costruire dei diffusori non è un lavoro per tutti. Ci sono diversi progetti diffusori acustici anche sul web, ma un conto è guardare qualche tutorial, un conto  è cimentarsi nella realizzazione di un impianto da zero, soprattutto se non si è mai testata la propria abilità manuale. Non è solo una questione di creatività, ma proprio di pratica. Per chi comunque si volesse cimentare nella prova, ecco quali sono i materiali e gli strumenti che servono e qualche pratico consiglio utile.

Progetti diffusori acustici, quale scegliere

Come abbiamo detto, sul web ci sono una miriade di progetti per realizzare delle casse acustiche, ma quale potrà essere quello più adatto alle nostre esigenze? Meglio andarci cauti e cercare qualcosa di realizzabile per cominciare, dove non ci sia da fare troppo lavoro e col rischio di rovinare il materiale che abbiamo acquistato. Se invece siamo abili manualmente e abbiamo cognizione di quello a cui andremo incontro allora via libera, si può scegliere quello che davvero più interessa.

Cosa ti serve per realizzare i tuoi diffusori fai da te

diffusori01Ovviamente ti serve il legno, va bene un pannello MDF di circa 18-20 cm dal quale dovrai realizzare tutte le parti delle casse, quindi due frontali bassi, due frontali  alti, 4 fianchi, due dorsi, due fondi, due riquadri cavi di fissaggio fondo, due rinforzi interni centrali, 4 rinforzi interni trasversali e infine due tetti. Per unire le diverse parti serve poi della colla vinilica o colla per legno. Servono inoltre delle viti, primer e smalto.

Per quanto riguarda le parti interne per riprodurre il suono servono dei woofer AL 170 con cono in alluminio, tweeter G25 a cupola, tubo di accordo reflex, crossover passivo, ma ogni progetto che troverai in rete potrebbe indicarti componenti anche leggermente diverse. Grosso modo, comunque, queste sono le cose che ti servono.

Adesso arriva il difficile

Il difficile, al contrario di quanto si possa pensare non è realizzare le casse nella loro parte in legno, al limite potresti solo prendere le misure e chiedere al falegname di tagliare le sagome, così dovresti solo assemblarle. Il difficile però è realizzare la parte acustica perché da questa dipende il suono che poi si andrà a ottenere. Sbagliare anche solo una fase dell’assemblaggio significa comprometterne il suono finale.

Segui scrupolosamente le indicazioni del progetto che hai trovato e se possibile guarda dei video tutorial, la prima volta non è mai facile per nessuno.

Armati di pazienza fai delle prove prima di saldare definitivamente i pezzi tra loro.