Come fare trading online: la guida per chi inizia

Oggigiorno ormai la maggior parte delle persone ha almeno sentito parlare del trading online, oppure già lo pratica. Però spieghiamo innanzitutto, per chi non lo sappia, di cosa si tratta.

Il trading online consiste semplicemente negli investimenti sui mercati.

È una pratica messa in atto da tutti in quanto non bisogna più passare per un intermediario, come prima, ma bisogna semplicemente disporre di un capitale, anche se minimo, e di un pò di furbizia e intelligenza. L’eliminazione degli intermediari, infatti, ha portato numerosi vantaggi in quanto questi ultimi erano soliti prendere una quota dall’intero ammontare guadagnato per il servizio offerto. I costi, dunque, sono sicuramente ridotti, in quanto i broker del trading online applicano solo piccole commissioni con uno spread molto basso sulle operazioni.

Nonostante tutto ciò, ovviamente, il trading online resta comunque una pratica molto pericolosa, considerando che non sempre ne nascono dei guadagni dagli investimenti effettuati.

Si tratta, infatti, sempre di un’attività alla cui base vi devono essere attenti studi.

Però, con una connessione non troppo lenta e con alcuni consigli basici si può iniziare a fare un pò di esperienza.

Innanzitutto bisogna definire chi è il broker. Il broker è colui che fa da mediatore all’interno dell’operazione e che se si tratta di transazioni online applica solo una piccolissima percentuale di commissioni, come già detto prima.

In secondo luogo bisogna avere almeno una piccola preparazione tecnica che permetta di non rischiare tutto e perdere l’intera somma investita. Per acquisire questa preparazione basica è possibile seguire diversi corsi che preparano per ciò, ma il consiglio che si da a coloro che vogliono iniziare subito è quello di leggere semplicemente i numerosi ebook reperibili gratuitamente sulla rete. Per migliorare questo tipo di preparazione teorica, inoltre, si potrebbe cominciare col provare a fare trading online attraverso una versione demo. Questo tipo di versione permette di fare pratica senza perdere niente in quanto i soldi investiti sono solo virtuali.

Per fare ciò, la maggior parte dei broker invita i principianti ad iscriversi ai propri siti che offrono queste piattaforme demo. Attraverso l’iscrizione, l’utente potrà creare un fondo che partirà da 10 euro e ciò vale solo per il periodo di prova. Per coloro che stanno iniziando da poco si tratta di una scelta fondamentale in quanto gli permette di capire il funzionamento dei mercati e dei settori più remunerativi.

Ovviamente, prima di iscriversi ad un sito per fare trading online, bisogna scegliere il broker giusto e ciò in base a cosa? Il broker migliore si definisce come colui che offre un equilibrato compromesso tra costi e qualità.

I costi comprendono generalmente quelli di apertura del conto, in alcuni casi anche la gestione, l’assistenza e il materiale messo a disposizione. La qualità, invece, si definisce dalle impostazioni e caratteristiche messe a disposizione del trader. Un vantaggio per quest’ultimo potrebbe essere un rimborso garantito in caso di perdita totale oppure la possibilità di un prelievo veloce in qualche filiale italiana. È importante tenere presente, inoltre, che non sempre un ottimo prezzo offerto dal broker è sinonimo di qualità.

Al contrario, è meglio scegliere broker onesti ed equi.

Questi sono solo alcuni dei consigli che è possibile trovare sul sito faretradingonline24.com che vi aiuterà dandovi ulteriori consigli sull’argomento.