Investimenti ad alto rendimento

Generalmente mettiamo in guardia i lettori verso investimenti ad alto profitto in quanto anche molto rischiosi e spesso tali tipi di investimento, parecchio sollecitati attraverso annunci e campagne di incentivazione, non sono  accompagnati da un altrettanto puntuale informazione circa i rischi che comportano.

Tuttavia non bisogna affatto demonizzare gli investimenti rischiosi che possono rappresentare una reale opportunità di alti guadagni, ciò che cerca chi investe, in fondo ma sempre con la consapevolezza della dose di rischio che si deve affrontare con la speranza di ottenere alti rendimenti come consigliato anche sul sito di investimenti Comeinvestireisoldi.com.

Questa è la propensione al rischio personale: ciascuno deve guardarsi dentro e porsi una domanda fondamentale: sono disposto ad accettare, seppure con dispiacere, il pensiero di aver perso i miei soldi? Posso mettere a forte rischio una somma? Se la perdo mi cambia molto nella vita quotidiana? Le risposte puoi darle soltanto tu ma se ritieni di poterti eventualmente permettere di perdere la somma che stai per investire senza che la cosa abbia ripercussioni sulla vita tua e dei tuoi familiari, allora puoi considerare la possibilità di un investimento ad alto rischio.

Sia ben chiaro che quanto stiamo scrivendo non è in alcun modo un incentivo a investire in alcuna delle forme che ti stiamo per chiarire la decisione su un eventuale investimento è solo tua responsabilità, il nostro scopo è soltanto fornire informazione ed ogni considerazione riguardo all’investimento deve essere soltanto presa come una personale opinione che non può, non deve influenzarti in alcun modo.

Il Social Trading

Alcune piattaforme per i tuoi investimenti permettono di copiare strategie messe in atto dai migliori investitori sulla stessa piattaforma, quelli più esperti e che centrano più frequentemente il bersaglio, permettendoti in questo modo di realizzare il tuo investimento, benché rischioso, con il massimo delle possibilità di successo, riducendo, relativamente, il rischio di perdita.  Uno degli investimenti più redditizi è quello sulle bio tecnologie, un campo in ampia crescita che nel corso del 2017 ha consentito un guadagno del 47% agli investitori. Si tratta pur sempre di investimenti azionari ma le aziende su cui investire hanno una certa solidità, nomi del campo farmaceutico come Merck, Agilent Technologies, Celletics SA e altre, difficilmente possono essere considerate rischiose e il loro mercato, le scelte strategiche rispetto alla ricerca e alla produzione di nuovi farmaci permettono di ritenere che vi siano ampi margini di crescita e quindi di profitto investendo sui loro Titoli.

Il guadagno sul breve periodo per l’investitore non deriva tanto dal successo di vendita dei loro prodotti che sono ancora in fase di studio ma dall’incremento di valore di queste aziende dato dall’immissione di forti capitali da parte di grandi aziende mondiali che credono nella remunerabilità di questo settore. Una tale iniezione di fiducia porta in alto il valore dei Titoli. A livello di rischio, su una scala da 1 a 10, questo tipo di investimento si colloca a 6.

Investire in Big Tech

Le Aziende coinvolte in Big Tech sono talmente note da non necessitare di presentazioni: parliamo di Apple, Amazon, Alibaba, Google, Microsoft, Facebook. Queste aziende hanno un elevato indice di innovazione e di rendimenti sul mercato, per cui non c’è dubbio che le loro valutazioni proseguano la corsa verso l’alto con profitti notevoli. Il recente scandalo che ha coinvolto Facebook è stato pesante in termini economico-finanziario ma certamente la quotazione risalirà rapidamente. Se vogliamo, questo favorisce l’investimento ancora più conveniente in questi giorni: conviene acquistare le azioni in questo momento, ribassate di valore, con la certezza che riprenderanno il volo nel breve periodo. Il Big Tech in dati aggiornati a marzo, ha registrato un +40,66%.

Investire in videogiochi

Il comparto dei videogiochi è in ampia crescita, grazie all’evoluzione tecnica delle console, sempre più performanti che dell’elaborazione degli sviluppatori che ti danno delle grafiche sempre più reali e coinvolgenti. Sony, EA Sports, NVIDIA, Nintendo sono i principali nomi del settore, con una presenza notevole nella vita di giovani e meno giovani, appassionati dei videogames. Il profitto dei produttori di videogames nell’ultimo anno è cresciuto del 52,43%. Parliamo di mercato azionario e basta anche un videogioco non proprio azzeccato per causare un calo di valore delle azioni, quindi anche in questo caso, nonostante la solidità delle aziende, esiste una dose di rischio quantificata in 5 su una scala di 10.