Econbonus 2017 sugli infissi

Ecobonus significa poter accedere alle agevolazioni fiscali, quali le detrazioni Irpef e/o Ires, quando si effettuano degli interventi di riqualificazione su edifici già esistenti.

Quando si effettuano dei lavori di ristrutturazione degli immobili lo stato ci consente di poter avere delle agevolazioni nelle spese effettuate, per migliorare le prestazioni energetiche della nostra casa o di parti in comune nel condominio.

QUALI SONO LE DETRAZIONI POSSIBILI

La conferma dell’Ecobonus si è avuta con l’approvazione della legge di Bilancio 2017. Si cita che è possibile avere le detrazioni fiscali fino al 31/12/2017 per le opere di ristrutturazione volte al risparmio energetico e fino al 31/12/2021 per le opere sempre di miglioramento energetico nei condomini.

La detrazione fiscale è del 65% per gli interventi sulla casa, mentre l’aliquota sale se gli interventi che coinvolgono i condomini. Infatti si parla di detrazione al 70% per gli interventi che coinvolgono almeno il 25% dell’intero condominio, fino al 75% per gli interventi al miglioramento delle prestazioni energetiche finalizzati al risparmio sulla spese per l’energia sia invernale che estiva.

CHI BENEFICIA DELL’ECOBONUS

Possono usufruire dell’ecobonus soltanto coloro che effettuano delle spese di manutenzione e ristrutturazione su immobili ed edifici già esistenti. Non può essere richiesto nelle nuove costruzioni.

Nello specifico si possono portare in detrazione le spese sostenute per il miglioramento termico delle abitazioni come le coibentazioni e rifacimento delle finestre e degli infissi, l’installazione di pannelli solari e la sostituzione degli impianti di riscaldamento.

L’importo massimo di spesa ammessa per ottenere l’Ecobonus 2017 è di 100.000 euro per le spese di riqualificazione per il risparmio energetico, 30.000 euro per la sostituzione dell’impianto di riscaldamento e 60.000 euro per l’installazione di pannelli solari utilizzati sia per il riscaldamento che per produrre l’acqua calda.

DOCUMENTI NECESSARI PER ACCEDERE ALL’ECOBONUS 2017

– Asseverazione cioè un documento rilasciato dal tecnico che ha effettuato i lavori e che attesti la regolarità dell’intervento.
-La scheda dettagliata e informativa dei lavori effettuati, come la sostituzione delle finestre e degli infissi, indicando i relativi costi ed il risparmio energetico ottenuto.
Per ottenere il rimborso è necessario presentare questi documenti entro 90 giorni dal termine dei lavori all’ENEA (agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile).
Dovranno essere conservati tutti i documenti nel caso di controlli da parte dell’amministrazione finanziaria.