Emergenza rifiuti: a Napoli inizia la bonifica

Dal primo Consiglio dei Ministri tenutosi ieri a Napoli vengono fuori buone notizie sull’emergenza rifiuti in Campania: il consiglio ha varato nuove norme che prevedono l’individuazione, entro tempi brevissimi, di siti per la raccolta dei rifiuti in tutte e cinque le regioni della Campania; inoltre è prevista la ripresa della costruzione dell’inceneritore di Acerra, i cui lavori di edificazione e messa in opera furono interrotti in seguito alle proteste degli abitanti della cittadina del Napoletano.

Di seguito potremo vedere un servizio di Sky TG 24 in cui vengono mostrate le prime fasi di rimozione dei rifiuti dal centro di Napoli ed una breve intervista al sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, che sidice soddisfatta delle decisioni prese dal nuovo Governo:

Sembra che, finalmente, l’emergenza sia stata trattata come tale, e siano state presi i dovuti provvedimenti: Guido Bertolaso è stato nominato in via eccezionale Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ed avrà poteri speciali, come quello di destituire le amministrazioni comunali che non adempiranno agli obblighi derivanti dai nuovi decreti legge varati dal Governo; inoltre, le discariche diventeranno distretti militari, regolarmente piantonati da militari dell’Esercito Italiano, e chi dovesse entrare all’interno di tali strutture senza autorizzazione, o dovesse impedire l’accesso ai mezzi e gli operai autorizzati, sconterà pene che vanno da 3 mesi a 1 anno di reclusione.