Quante cose inutili possediamo?

Aiuto! Non ho più spazio in casa

Quante volte avete esclamato questa frase durante l’ultimo anno?
Vi siete mai chiesti come riuscivano le vostre nonne a vivere in appartamenti piccoli e con tanti figli? Erano capaci di badare ai bambini e contemporaneamente preparare i pasti (senza l’aiuto di elettrodomestici tuttofare o salse pronte) ed arrivavano a fine giornata sempre con il sorriso, certamente stanche, ma soddisfatte della giornata appena trascorsa. Insomma, di quante cose abbiamo veramente bisogno?
L’era in cui viviamo è eccessivamente consumistica. Le pubblicità, la società, i nostri amici, tutto ciò che ci circonda ci sussurra nell’orecchio “comprami!, hai bisogno di me”. Siamo letteralmente ipnotizzati dalla necessità impellente di comprare, come se questo gesto fosse la soluzione ad ogni problema, la luce alla fine del tunnel. In passato ci si divertiva semplicemente trascorrendo una serata in compagnia.

Oggi è difficile incontrare il sabato sera gruppi di ragazzi che ridono e scherzano seduti in riva al mare. La maggior parte delle persone oggi esce in compagnia per stare da sola. Il migliore amico è diventato lo smartphone. Un dispositivo utile, pratico, funzionale e che aiuta in parecchie circostanze; ma resta sempre un dispositivo, non una persona con la quale potersi confrontare.

Il bisogno di comprare deriva da una forte insoddisfazione personale ed intima che spinge alla ricerca di continui stimoli esterni ed alla voglia di affermarsi tra la folla. Alla base dei dialoghi dei giorni nostri c’è quasi sempre il racconto degli ultimi acquisti. C’è colui che informa l’amico di aver acquistato l’ultimo modello di braccialetto per il fitness, o lei che racconta alla cugina di aver comprato le scarpe dei propri sogni.

basta comprare troppe cose

Buttiamo il superfluo e smettiamo di acquistare sempre e comunque

Tutti i weekend i centri commerciali sono sempre affollati di gente che cammina in lungo ed in largo guardandosi intorno alla ricerca di qualcosa. Di qualcosa in particolare? No!

Alla ricerca del bottino da portare a casa. E le case si riempiono ogni giorno di cianfrusaglie, di oggetti inutili, tutti destinati ad impolverarsi all’interno di qualche cassetto. Questo avviene perché tutti vorrebbero possedere l’ultimo modello in commercio, non accontentandosi mai di ciò che già si ha. Alcuni acquistano grandi elettrodomestici per la pulizia della casa, perché pulire a fondo è troppo complicato dovendo spostare tutte cose.

Ma se queste cose fossero rimaste all’interno dei negozi, le pulizie di casa risulterebbero meno faticose. La qualità della vita di tutti potrebbe cambiare in maniera semplice: basterebbe buttar via gli oggetti inutili, sgomberare gli appartamenti dalle cose superflue per dar spazio alle persone ed agli affetti.