Protesi dentali mobili per un miglior sorriso

protesi mobiliLe protesi dentali mobili sono degli impianti misti e scheletrati, che permetteranno ai pazienti affetti da problemi di grave entità di poter ripristinare la naturale funzionalità del proprio cavo orale, unendo ad esso un miglior approccio estetico.

Tra le protesi più sofisticate e di livello qualitativo di sicura soddisfazione, si annovera certamente la protesi mista fissa e rimovibile, con attacchi di precisione, fresature, bracci d’appoggio e coulisse.

Si tratta di un impianto particolarmente complesso, e di una delle migliori alternative rispetto a quanto suggerito dall’implantologia tradizionale: per quanto ovvio, per poter ricorrere a tale tipologia di protesi è comunque necessario che vi siano dei denti “sani” su cui realizzare la parte di protesi fissa, che possa poi contenere gli attacchi e le fresature.

Protesi dentali per chi ha perso tutti i denti

Se invece il paziente ha perso tutti i denti, e la protesi di cui sopra non è pertanto applicabile, il dentista potrà valutare l’idoneità e la convenienza nel procedere al supporto con una protesi totale, unità che ha – come obiettivo principale – quello del ripristino della dentatura negli edentuli (ovvero, quelle persone che hanno appunto perso tutti i denti).

La protesi totale è applicata direttamente sulle gengive, con una tecnica che è simile a quella proposta dall’effetto di uno sturalavandino in gomma premuto su una superficie piana: la tenuta sarà ottimale, e per poter staccare la protesi sarà necessario inserire dell’aria dai bordi.

Per quanto intuibile, quanto sopra non può essere consigliabile in maniera omogenea a tutti i pazienti, soprattutto dinanzi alla convenienza di ricorrere a degli impianti veri e propri.

Bisogna inoltre tenere in debita considerazione la possibilità di scontrarsi con condizioni anatomiche particolarmente sfavorevoli: per questo e altri motivi, il nostro consiglio è quello di ricorrere al consulto di un bravo dentista e, in caso di dubbi e di interrogativi non totalmente sgombrati, ricorrere a delle prestazioni di second opinion.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito web: ( www.dentista.tv  implantologia dentale)