Quante tipologie di intervento di liposuzione esistono?

La pratica chirurgica della Liposuzione può interessante differenti zone del corpo umano a seconda che lo si affronti per motivazioni puramente estetiche che per motivazioni mediche, quali ad esempio la cura di particolari tipologie di tumori.

Per queste ragioni, nel corso degli anni, sono state adottate tecniche di intervento diverse ma altrettanto valide per permettere al paziente di raggiungere i risultati da esso desiderati, capaci di ridurre le complicazioni in sala operatoria e gli effetti collaterali poco graditi.

Queste pratiche sono variegate e presentano vantaggi e svantaggi, dunque è importante che il paziente si rivolga ad un chirurgo o un centro specializzato che sappia mettere a sua disposizione professionalità ed esperienza, in modo da poter effettuare l’operazione che meglio si adatta alle sue necessità e al suo caso specifico.

Andiamo ad analizzare le varie tipologie di intervento di liposuzione, partendo da quelle più comuni fino a giungere a quelle di ultima generazione.

 

Liposuzione Tradizionale o “a secco”

 

La liposuzione tradizione, detta a secco, è uno dei metodi meno recenti che viene saltuariamente utilizzata attualmente, e viene effettuata inserendo una cannula aspirante nell’adipe.

Il chirurgo, in questo modo, frammenta le cellule di grasso le rimuove risucchiandole con lo strumento.

Questo intervento viene effettuato raramente al giorno d’oggi perché si verificano ecchimosi e di perdite di sangue in maniera più elevata rispetto ad altre tipologie di operazione, ma per un bel po’ di anni è stato praticamente uno standard per quel che concerne la chirurgia estetica.

Il periodo di convalescenza post-operatorio dura circa un paio di settimane.

 

Liposuzione Power-Assistita

 

E’ una variante della tecnica tradizionale, che differisce dalla prima perché l’aspirazione viene effettuata da uno strumento automatico, che permette alla cannula di muoversi e aspirare l’adipe più rapidamente.

I risultati, soprattutto dal punto di vista estetico, sono così più uniformi e più definiti rispetto alla procedura precedente.

 

Liposuzione Assistita ad Ultrasuoni

 

La liposuzione ad ultrasuoni, detta “senza bisturi”, è una tecnica meno datata, che viene effettuata sotto anestesia generale utilizzando una sonda di metallo per inviare ultrasuoni allo strato di grasso sottocutaneo, aumentarne la temperatura e farlo sciogliere, per poi procedere alla sua aspirazione.

In una sua particolare variazione “a secco”, l’adipe liquefatto rimane in circolo nei vasi linfatici per poi essere eliminato con le feci.

 

Liposuzione Tumescente

 

La liposuzione tumescente si effettua in anestesia locale inserendo una quantità elevata di soluzione sterile e anestetico nel tessuto di adipe, rendendolo più gonfio di circa il triplo in termini di volume: ciò permette all’equipe medica di direzionare la cannula con maggiore precisione, evitando eccessive perdite di sangue e una convalescenza più rapida, stimabile in alcuni giorni di riposo.

Esiste una ulteriore via di mezzo tra la tumescente e la tradizionale, denominata Liposuzione super-umida, che si effettua in anestesia generale o epidurale iniettando meno liquido, indicativamente lo stesso volume dell’adipe da rimuovere.

 

Liposuzione Laser Assistita

 

Una degli intervento di liposuzione più moderni e innovativi.

Viene attuata utilizzando il laser, che

risulta essere meno invasivo per il paziente pur permettendogli di ottenere ottimi risultati in termini di estetica.

intervento di liposuzione alla panciaIl fascio luminoso che viene emesso, infatti, provoca lo svuotamento dell’adipe rimodellandolo, perché elimina in modo selettivo e senza rischi le cellule grasse, grazie al principio della foto termolisi: in questo modo si agisce in maniera rapida e indolore soltanto sul grasso sottocutaneo preservando inalterati gli altri tessuti.

Una volta effettuato tale passaggio, è possibile poi aspirare l’adipe attraverso il consueto utilizzo della cannula, senza dover fare movimenti eccessivi e successivamente utilizzare punti di sutura.

I tempi di recupero sono assolutamente brevi, anche perché la presenza di edema post operatori è decisamente minore rispetto alle altre tecniche, e l’assenza di tagli netti permette una veloce cicatrizzazione della pelle.