Stampanti e cartucce per stampe a colori e in bianco e neroChi è intenzionato ad acquistare una nuova stampante si trova spesso di fronte ad un bivio: è meglio una stampante laser o una a getto d’inchiostro?

Queste due tipologie differiscono non solo per il loro funzionamento, ma anche per prestazioni, efficienza e velocità di stampa. Anche il prezzo, ovviamente, rappresenta un fattore discriminante importante.

Le stampanti a getto d’inchiostro

Come dice il nome, nelle stampanti a getto d’inchiostro (o inkjet) il processo di stampa è basato su una serie di testine che spruzzano microgocce di inchiostro sul foglio. Per questo la velocità di stampa, che si misura convenzionalmente in numero di fogli al minuto, non è molto elevata: di solito il massimo è di 5-10 pagine al minuto a seconda dei modelli e della qualità di stampa scelta. Nel caso di documenti che richiedono una elevata qualità il numero di pagine stampate al minuto è molto inferiore rispetto alla stampa di semplici bozze. Per questo le stampanti a getto d’inchiostro sono indicate per gli utilizzi domestici o comunque quando non si ha a che fare con elevati volumi di stampa. A favore di queste stampanti vi sono i prezzi, più contenuti rispetto a quelle laser.

Le stampanti laser

Rispetto alle stampanti a getto d’inchiostro, quelle laser sono caratterizzate da una maggior velocità. Il processo di stampa è basato su un laser che inducendo una carica elettrica permette alla polvere d’inchiostro di depositarsi sul foglio; grazie all’azione del calore il toner viene poi fissato sul foglio. La velocità di stampa in genere si aggira intorno alle 15-20 pagine al minuto per il bianco e nero, mentre quando si stampa a colori bisogna mettere in conto velocità più basse. Data la sua maggiore efficienza, una stampante laser è la soluzione più indicata quando ci si trova a dover gestire notevoli volumi di stampa.
Anche quando si prevede di stampare solo saltuariamente, tuttavia, è consigliabile l’acquisto di una stampante laser. Infatti l’inchiostro delle inkjet, se non utilizzato frequentemente, tende a seccare con la conseguenza di essere obbligati a sostituire cartucce ancora non esaurite. Per ulteriori informazioni sull’argomento si consiglia di visitare il sito http://www.toner24.it

Foto: Joachim Wendler – Fotolia