Come aumentare l’autonomia del tuo computer

In molti ritengono che il cuore del proprio Computer sia il processore oppure la memoria mentre invece noi riteniamo che sia un elemento molto più semplice e meno tecnologico: la batteria. Da questa dipende il funzionamento del tuo Computer, almeno quando lo utilizzi fuori casa, una situazione molto frequente. Raramente hai la possibilità di connettere il caricabatterie e con la batteria scarica, non c’è microprocessore che possa funzionare.

La durata della carica della batteria dipende da molti fattori, non ultimi quelli ambientali, dal momento che le basse temperature ne accorciano la durata che si incrementa nella stagione estiva, con temperature maggiori purché non eccessive; queste ultime, infatti, non solo riducono l’autonomia della batteria ma rischiano anche di logorarla e rovinarla.

Ogni Notebook è dotato di una batteria di una certa potenza e da questa dipende anche l’autonomia.  Buon Notebook può avere un’autonomia anche di diverse ore ma se noti che questa non ti è sufficiente, puoi fare qualcosa per fare in modo che il tuo computer non ti molli proprio nel pomeriggio, quando ne hai più bisogno, magari.

Il concetto fondamentale che devi tenere bene in mente è che ogni azione, ogni funzione richiede dell’energia per funzionare, nulla si può fare senza energia, poca o tanta che sia: la luminosità del display richiede energia, quanto maggiore è la luminosità, tanto maggiore sarà l’energia consumata. Da questo consegue che la prima cosa da fare è regolare la luminosità in modo che le schermo mantenga una visibilità adeguata senza sprecare energia. Puoi regolare la luminosità semplicemente agendo sui tasti F2/f3 i F11/F12 a seconda dell’impostazione della tastiera. Se hai un Notebook con Windows 8 o 7, e ad esempio stai leggendo un libro in pdf o il manuale Padre Pacifico,  puoi regolare la luminosità accedendo al pannello di controllo e da questo selezionare “Opzioni di risparmio energetico”, regolando la luminosità tramite la barra di regolazione in basso.

Regolare la retroilluminazione della tastiera

Non tutti i Notebook hanno la funzione di retroilluminazione della tastiera ma certamente di questo sono dotati quelli di fascia alta; anche questo consuma energia, quindi puoi regolarla riducendola oppure, se non ti è necessaria, azzerarla aumentando ancora di più la durata della batteria. In genere sulla tastiera del tuo Notebook troverai un tasto denominato “Fn”, tenendo premuto il quale e contemporaneamente F2 o F3, potrai regolare la retroilluminazione, fino anche ad azzerarla.

Un’altra azione per risparmiare energia è disattivare tutte le connessioni non necessarie; in particolare la connessione WiFi e quella Bluetooth consumano parecchia energia. Quando non ti sono necessarie, la loro disattivazione ti farà risparmiare parecchia energia aumentando l’autonomia della batteria. Se hai Windows 10, puoi fare questo cliccando sull’icona dell’area di notifica e cliccare su “Modalità Aereo” o se vuoi disattivare solo una delle due connessioni, seleziona “Rete” per disattivare il WiFi oppure sul pulsante “B” stilizzata per disattivare solo il Bluetooth.

L’attivazione automatica di programmi porta via parecchia energia, per risparmiare la quale basta disattivare l’esecuzione automatica attraverso la “Gestione Attività” alla quale accedi comodamente con la combinazione di tasti Ctrl+Alt+Canc. Ricorda che ogni cosa consuma batteria, quindi ciascuna periferica connessa consuma: disconnetti ogni cosa che non sia necessario utilizzare come mouse, chiavette e quant’altro.

Con questi accorgimenti ti accorgerai che riuscirai a utilizzare il tuo Notebook per parecchio tempo in più, senza il problema di dover trovare un punto in cui connettere il carica batteria. In ogni caso, evita di lasciare acceso il tuo Notebook nei periodi della giornata in cui in verità non lo utilizzi, questo è un vero e notevole spreco che puoi evitare semplicemente con un po’ meno di disattenzione, al fine di avere a disposizione il tuo Notebook per tutta la giornata quando ti serve senza sorprese sgradite.