Bellagio e la Villa Melzi

Ci sono pochi luoghi romantici come il Lago di Como, e ancor meno quali l’affascinante città che si affaccia sulle sue acque, dal nome Bellagio. “La perla del Lario”, Bellagio, è una destinazione perfetta per una vacanza di riposo e per ammirare uno dei panorami più incantevoli del lago.

Bellagio è infatti situata in una posizione privilegiata sul Lago di Como, sulla punta del promontorio che separa il lago in due rami, di cui uno – che va verso ovest, e l’altro – che va verso est.

La parte più antica di Bellagio, che occupa l’estremità del promontorio, è nota come ‘il Borgo’. E’ una combinazione pittoresca di scale piene di negozi colorati con la merce migliore e ottimi ristoranti. Numerosi piccoli paesi caratteristici sono sparsi sia lungo il lago che lungo  le pendici collinari sopra il Borgo.

Bellagio è un punto strategico di partenza per vedere tutto il lago. Grazie ai mezzi pubblici, compresi barche, traghetti e aliscafi, da Bellagio, è possibile, visitare i luoghi più romantici del Lago di Como, con le sue città e uniche ville storiche con giardini magnifici, tra cui la Villa Melzi.

La Villa Melzi è stata edificata da Francesco Melzi d’Eril, duca di Lodi e vice-presidente della Repubblica italiana al tempo di Napoleone (1801-1803); come molte altre potenti famiglie milanesi, d’Eril ha costruito un residence con un parco enorme proprio nella località di Bellagio. Il progetto è stato commissionato all’architetto Anbertolli Giocondo e i lavori durarono due anni, dal 1808 al 1810.

Osservata dall’esterno, la villa è priva di decorazioni architettoniche di valore, fatta eccezione per le finestre – che si susseguono in una sequenza regolare – decorate da semplici motivi. Al contrario, il meraviglioso parco è stato il primo esempio di giardino all’inglese intorno al Lago di Como. Il terreno è stato sapientemente adattato con terrazzamenti e piccoli dossi. Ogni singolo albero è frutto di una scelta saggia: essenze tradizionali ed esotiche miscelate per creare esemplari unici secondo il gusto del tempo.

Una serie di belle sculture sono distribuite lungo tutto il parco, come la statua di basalto egiziano di Sekhnetz (dea della guerra) e un gruppo scultoreo che rappresenta il sospirato incontro tra Dante e Beatrice. La villa si trova a circa 800 metri dal molo di Bellagio.