Com’è la vita culturale in USA?

Un viaggio negli Stati Uniti non è solo un’opportunità per visitare metropoli come New York, grandi parchi nazionali come il Grand Canyon o parchi a tema come Disneyland; è anche un’occasione per conoscere da vicino la cultura di questo paese, di sicura impronta occidentale, ma che ha subito negli anni l’influenza sia della vecchia Europa che dei molti migranti che vi si sono trasferiti.

La cultura americana si è espressa non solamente nella letteratura, ma anche nell’architettura, soprattutto contemporanea, nelle arti visive, nella cinematografia, nella musica e nello sport.

L’interesse dei cittadini statunitensi per l’arte è grande e, oltre a ospitare importanti musei, gli Stati Uniti possono vantare una fitta rete di iniziative artistiche e culturali.
Alcuni tra i più importanti musei del mondo si trovano negli Stati Uniti e New York è considerata da sempre il maggior centro della cultura statunitense.

Uno dei principali musei della città, il Metropolitan, raccoglie la più vasta collezione di arte antica del mondo, comprendente anche una grande raccolta di arte egizia, mentre il Solomon R. Guggenheim custodisce opere di arte moderna e di arte contemporanea.

A Boston, nel Museum of Fine Arts si può ammirare una delle più complete collezioni d’arte del continente americano e a Chicago, nell’Art Institute, c’è un’importante raccolta di opere moderne e contemporanee, con quadri di Chagall e di Van Gogh.

Da non dimenticare l’arte dei Nativi americani, che può essere ammirata nel Museo Nazionale degli Indiani Americani di New York. Gli amanti della Pop Art possono visitare a Pittsburg il grande museo dedicato a Andy Warhol, con circa 500 opere dell’artista.

L’arte degli Stati Uniti è però anche cinema, da vivere in attrazioni come la mitica Hollywood, quartiere di Los Angeles con il suo parco a tema: gli Universal Studios. Oppure musica, con città come New Orleans, la “culla del jazz” e Nashville, capitale della musica country.

Sport come il basket, il football americano e il baseball sono parte integrante della cultura degli Stati Uniti e vale la pena visitare musei come il National Baseball Hall of Fame, nello stato di New York, o lo Slugger Museum, nel Kentucky, anche questo dedicato al baseball.

Per recarsi negli Stati Uniti i viaggiatori esentati dal visto devono presentare una domanda per ottenere l’ESTA, che è un sistema elettronico per l’autorizzazione al viaggio, mediante il quale il governo degli Stati Uniti fa dei controlli sui viaggiatori che desiderano visitare il paese.

Presentare la domanda per l’ESTA è una procedura semplice che può essere effettuata anche online, a pagamento, in pochi minuti. Basta avere a portata di mano il proprio passaporto e una carta di credito o di debito.

Sebbene la maggior parte delle domande venga evasa in poco tempo, si consiglia di presentarla almeno 72 ore prima della partenza.

Nel caso l’autorizzazione non venga concessa è possibile fare richiesta di un visto. Si potrà così recarsi negli Stati Uniti e conoscere la ricca vita culturale di questo paese.

Tutte le informazioni necessarie per la richiesta dell’Esta sono presenti sul sito ufficiale https://www.application-esta.us/domande-esta.