Cosa vedere a Roma: come organizzare un viaggio nella capitale

Roma, la meta di milioni di turisti sia italiani che da ogni parte del mondo; se abbiamo a disposizione pochi giorni o magari solo un week end per visitarla, bisogna ottimizzare i tempi e fare una lista pianificata da tenere sempre sotto mano. Optando per un volo aereo, magari anche low cost, arriveremo a destinazione prima del previsto e potremo dedicare più tempo nella città della storia per eccellenza.

Grazie all’ausilio di guide e siti web vari, potremmo prepararci un elenco di cosa vedere a Roma o dei cibi da assaporare, scegliendo preventivamente quelli di maggior interesse, per occupare al meglio i giorni a nostra disposizione. Roma oltre ad essere la capitale per eccellenza, è anche ricca di storia e di borghi assolutamente da visitare; non si può trascorrere una vita senza mai essere stato nella capitale romana e non aver visto la Fontana di Trevi piuttosto che il Colosseo o il Pantheon. Armiamoci di guida turistica e un paio di scarpe comode.. inizia l’avventura!

Nelle maggiori guide di Roma, si mettono in evidenza i monumenti principali da visitare assolutamente; chiese, monumenti, musei, palazzi, parchi, piazze, siti archeologici, ville, diventano la porta per entrare nell’antichità ai tempi dell’Impero Romano. Impossibile fare una lista delle priorità di cose da visitare data la vastità e l’importanza di ognuna, ma a Roma non si annoia mai.

Oltre vedere i monumenti, Roma offre una cucina unica ed inimitabile; se durante la marinata andiamo a visitare il Colosseo, i Fori Imperiali, l’Altare della Patria ed il Pantheon, a pranzo dovremmo metterci in forza assaporando i piatti tipici della capitale come i bucatini alla amatriciana o un gli spaghetti alla carbonara.

Nel pomeriggio potremmo dedicarci alla Basilica di San Pietro, con le sue maestose opere d’arte, e visitare Piazza di Spagna o Piazza Navona con le due fontane di Gian Lorenzo Bernini. Gli spostamenti sono veloci e garantiti da una comodissima metro presente in tutta la città di Roma.

È inutile sottolineare l’importanza che Roma ha avuto in passato e che esprime tramite la sua bellezza tutt’ora. Si definirebbe una città magica, ricca di storia, ma allo stesso tempo, unica nel suo genere. Se di giorno Roma offre visite guidate, turismo, di notte Roma si trasforma rendendosi ancora più bella ed ammaliante.

Le strade ed i borghi si confondono con gli odori tipici di questo posto; non si possono descrivere le sensazioni ripercorrendo passo dopo passo il lungo Tevere. Roma è una di quelle città dove quando vai via, lasci un pezzo di te, del tuo cuore, con la consapevolezza e la voglia di ritornarci ancora il prima possibile, perché il suo fascino e la sua bellezza traspare dalla sua grandezza ed allo stesso tempo dalla sua semplicità.

“Roma non fa la stupida stasera..” cantava una famosa canzone; forse anche le tante musiche che hanno da sempre osannato Roma, fanno la loro parte lasciando nei nostri cuori un ricordo indelebile della capitale per eccellenza. Roma come simbolo del cattolicesimo, come musa ispiratrice di pittori e maestri d’arte.. Roma, eppur solo Roma.