Come avere un arredamento lussuoso e funzionale

Per rendere il proprio spazio abitativo lussuoso, unico, originale ma allo stesso tempo funzionale, bisogna puntare su arredi e decori di una certa qualità.

Ciò che sicuramente contraddistingue un arredamento lussuoso è la sua eleganza, la qualità dei materiali scelti e la personalità: ad esempio, l’uso di determinati suppellettili contribuisce e rendere l’ambiente di lusso.

Un arredo di lusso deve basarsi sulla qualità senza escludere la comodità.

Per unire lusso e funzionalità ci si può affidare al parere di un esperto interior designer.

Cosa non può mancare in una casa di lusso

Esistono degli elementi che non possono mancare in un casa di lusso, questi sono: la cantina dei vini, i complementi d’arredo, bagno- salotto e pavimentazioni raffinate.

In una casa di lusso la cantina o luxury wine,  è molto importante per creare una zona dove sorseggiare in tranquillità un ottimo vino pregiato.

I vari complementi d’arredo quali tende, vasi e specchi sono molto importanti per rendere esclusiva la casa.

A differenza delle case tradizionali, i bagni in una casa di lusso sono spesso arricchiti da vasca idromassaggio, televisori o zona spa.

Infine, pure la pavimentazione è importante in una casa, i materiali più usati vi sono il parquet, il marmo e la resina.

Lo stile minimal, il classico e lo stile moderno

Un arredamento lussuoso non necessita di molti elementi di arredo, nello stile minimal la maggior parte dello spazio è lasciato libero e pulito.

Si tratta di uno stile che privilegia pochi elementi d’arredo eleganti, curati nei dettagli  ed essenziali.

Occorre curare stanza per stanza, in modo che ogni ambiente risulti accogliente, moderno ma d’effetto.

Molto di moda negli arredi di lusso è la carta da parati, con decori floreali e sofisticati al contempo.

Lo stile minimal chic punta su arredi privi di grandi decori,  sulle linee essenziali, colori neutrali, forme geometriche e rigorose.

In tale stile occorrono solo pochi mobili e pochi decori, proprio perché punta sul minimo ingombro dello spazio abitativo.

Lo stile classico si basa sull’utilizzo di elementi d’ arredo intarsiati, decorazioni piuttosto complesse che si ispirano al passato, oggetti e mobili opulenti ed esclusivi. Tale stile si basa su linee ricercate, lampadari riccamente decorati, pareti dai colori chiari e oggetti d’antiquariato.

Un arredo lussuoso in stile moderno, all’opposto del minimal, si basa sui colori brillanti, motivi decorativi tridimensionali, giochi di luce, lampade dal design moderno, quadri astratti e  mobili di legno scuro.

Le moderne tendenze uniscono elementi del passato con altri hi-tech, per creare ambienti di lusso rilassanti e polifunzionali.

I colori ed i materiali più usati nelle abitazioni di lusso

I colori solitamente usati nelle abitazioni di lusso sono quelli chiari, neutri che magari contrastano con complementi d’arredo e pareti.

L’illuminazione riveste un ruolo molto importante in una casa di lusso per valorizzare l’ambiente e i suoi complementi d’arredo.

Ai giorni d’oggi sono molto di moda anche i mosaici a parente, fatti con  preziose e luminose tessere in vetro smaltato che conferiscono preziosità e luminosità agli ambienti.

In merito ai materiali in genere si utilizzano il metallo, il vetro, il legno, l’acciaio, le resine, l’ecopelle e il rame.

Le tendenze attuali vedono un ritorno del rame e dell’ottone per le finiture, e un accostamento di colori piuttosto scuri come il blu, il viole e  varie tonalità di verde.

Il design di lusso più attuale punta sui colori decisi che abbinati a materiali come il metallo donano maggiore eleganza e modernità.

In conclusione, tra gli aspetti poco vantaggiosi dell’acquisto degli arredi di lusso va evidenziato l’elevato costo, dato che in genere si tratta di mobili ed elementi decorativi non economici.

Tuttavia  gli arredi di lusso,  essendo di una certa qualità sono più durevoli, resistenti e quindi non vanno sostituiti in breve tempo rappresentando un buon investimento per il futuro.