Fatturazione elettronica diventa gratuitia e semplice con Sdipec

Fatturazione elettronica diventa gratuitia e semplice con Sdipec

Con l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica professionisti e imprese hanno dovuto allinearsi alla necessità di adottare strumentazioni adeguate per la gestione delle diverse fasi di realizzazione e invio della fattura stessa. Le soluzioni tra cui scegliere sono molteplici ma non tutte riescono a garantire un’adeguata fluidità del processo e a volte accade che i non esperti possano perdersi in meccanismi eccessivamente macchinosi e complicati da gestire.

C’è da dire che la stessa Agenzia delle Entrate consente di creare un proprio account e di andare a realizzare fatture elettroniche da inviare al Sistema di Interscambio (Sdi). Occorre però districarsi tra diversi passaggi e la compilazione della fattura richiede vari step. Ecco spiegato il motivo per cui in molti preferiscono dotarsi software che consentano di gestire in maniera complessiva tutti i passaggi e di tenere conservato anche l’archivio delle fatture ricevute e inviate. Questi programmi sono però abbastanza costosi e non tutte le imprese riescono a sostenere la spesa.

Il software SDIPEC e la gestione gratuita della fatturazione elettronica

SDIPEC è un software innovativo creato da una casa produttrice italiana con sede a Civita Castellana, in provincia di Viterbo, che ha deciso di metterlo gratuitamente a disposizione di chiunque ne abbia bisogno per la gestione della propria attività. Se la gratuità è indubbiamente il primo vantaggio, le sue molteplici funzioni, che di volta in volta vengono incrementate dagli sviluppatori, lo rendono sempre più completo e semplice da utilizzare. La fatturazione elettronica prevede la possibilità di scegliere di inviare la fattura prima all’Agenzia delle Entrate e poi al destinatario affidandosi a un intermediario, identificato da un codice, oppure utilizzando la PEC. Il primo sistema ha un costo di base, dovuto per l’appunto al fatto che interviene un intermediario, il quale deve essere pagato per il servizio. Il secondo sistema è invece completamente gratuito ed è proprio su di esso che si basa il software SDIPEC. Perché tutto funzioni è sufficiente essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata. Si può decidere ovviamente di utilizzare quello personale oppure se ne può creare uno dedicato alla fatturazione elettronica. Del resto il costo di una casella pec è al giorno d’oggi abbastanza irrisorio e decisamente gestibile. Considerato che poi non occorre pagare altri software per l’invio delle fatture, la convenienza è evidente.

Come funziona SDIPEC

Per installare SDIPEC sul proprio pc occorre recarsi sull’homepage del sito internet e cliccare sul pulsante dedicato al download gratuito. Seguire la procedura guidata è un gioco da ragazzi e in pochi secondi l’app sarà installata sul pc e pronta per l’avvio. Al primo utilizzo è necessario procedere con l’inserimento di tutti i dati dell’attività, che verranno utilizzati dal software per la realizzazione delle fatture elettroniche. Fondamentale è anche l’IBAN di riferimento, che sarà indicato per tutti i pagamenti da ricevere. Se si possiede la firma digitale con SDIPEC si può procedere anche alla firma delle fatture che richiedono questo ulteriore passaggio, cioè fondamentalmente quelle che devono essere inviate alle pubbliche amministrazioni. Oltre all’anagrafica del cedente o prestatore si può procedere poi con il caricamento dei dati di tutti i clienti, o almeno di quelli con cui si effettuano transazioni più di frequente. In questo modo si eviterà di dover perdere tempo inutilmente ogni volta con il caricamento manuale delle informazioni necessarie.

La creazione e l’invio della fattura

Una volta impostati i dati nel programma è possibile far funzionare il software iniziando a creare le prime fatture elettroniche. Dopo aver selezionato il cliente occorre andare ad inserire i dati della fattura, dunque la tipologia di documento, la data, il tipo di bene venduto, la quantità e così via. Si andranno inoltre a specificare l’iva con la relativa aliquota e gli eventuali sconti in percentuale. Interessante è la possibilità che il software offre di andare a selezionare dei metodi di pagamento predefiniti che potranno essere scelti di volta in volta nei singoli documenti. Molteplici sono le opzioni, dalla carta di credito al bonifico, dell’assegno al riba e anche la scadenza può essere inserita direttamente in fattura, sia che la stessa sia immediata, sia che si intenda invece dilazionarla in diverse rate.

Una volta pronta la fattura viene inviata e il software è in grado di gestire con la massima precisione le notifiche degli esiti di ricezione da parte dello SDI. Per tutti coloro che sono seguiti da un commercialista nella gestione della contabilità, SDIPEC offre una funzionalità aggiuntiva, che consiste proprio nella condivisione dei dati con il professionista. Questo significa risolvere il problema di dover comunicare le fatture di volta in volta al proprio consulente. Quest’ultimo sarà in grado di vederle in autonomia, senza correre il rischio di perdere di vista neanche un’informazione. Tutto questo, come abbiamo detto è a costo zero. Ma c’è di più, perché i creatori di SDIPEC non solo mettono il software a disposizione dei tutti senza alcuna finalità di lucro, ma offrono agli utilizzatori anche un servizio di assistenza da richiedere via mail oppure direttamente dal sito internet mediante compilazione dell’apposito contact form.