Pulizie domestiche, come ci aiuta la tecnologia

Finiti i tempi di ramazza e straccio da strizzare a mano, oggi le pulizie domestiche vanno di pari passo con le nuove tecnologie per la casa. Ai tempi della domotica, infatti, sarebbe strano non avere a disposizione degli strumenti per la pulizia che vadano di pari passo con la tecnologia della casa. Infatti è proprio così, grazie alle nuove tecnologie moderne possiamo disporre di attrezzature per le pulizie domestiche innovative e che ci fanno risparmiare tanto tempo e fatica, vediamo quali sono.

Pulizie domestiche, ecco le novità

Tra le novità più importanti, e anche alla portata di tutti, ci sono senza dubbio le scope elettriche. In realtà non si tratta di una vera e propria novità, dato che esistono ormai da diverso tempo, tuttavia, negli ultimi anni, sono state modificate e rese ancora di più all’avanguardia.

La scopa elettrica non è un’aspirapolvere, quindi non ha quella funzione, tuttavia è simile. In genere è dotata di un sacchetto per la raccolta dello sporco, anche se le più moderne sono senza sacchetto e hanno tecnologia a vortice.

Le più innovative sono cordless, con batteria ricaricabile. Le migliori conservano una potenza ottimale, se invece sono modelli un po’ più economici, è possibile che in modalità senza fili la resa sia meno ottimale.

Il robot aspirapolvere

Il robottino aspirapolvere è un vero alleato delle pulizie domestiche. Piccolo e pratico, può essere messo in funzione anche quando non siamo in casa. Basta semplicemente programmarlo e lui pulirà la superficie del pavimento.

pulizie-domesticheNaturalmente non è tutto oro quello che brilla. Il robottino fa il suo lavoro, sia chiaro, tuttavia, la pulizia senza la supervisione dell’uomo non è mai perfetta. Il robot, infatti, funziona con dei sensori: quando incontra un ostacolo cambia direzione e non è detto che non passi nuovamente su una superficie già pulita.

Solo quelli più sofisticati (ma anche più costosi purtroppo) riescono a definire meglio la superficie di pulizia. L’inconveniente di questi robottini è che quelli di qualità costano, ma si tratta di un buon investimento, si risparmiano tanto tempo e fatica.

L’aspirapolvere del 2020

Quando introdussero nel commercio i primi aspirapolvere sembrava che si fosse approdati in un mondo futuristico, un’era di svolta per le casalinghe. Da quel giorno a oggi i passi fatti sono stati tanti e dal vecchio bidone aspirapolvere, goffo e ingombrante, si è arrivati ad avere aspirapolveri ciclonici con una potenza straordinaria e un basso consumo.

Anche in questo caso abbiamo diverse fasce di prezzo, da quelli più sofisticati, con tecnologia ciclonica e wireless, che permettono di essere utilizzati in tutta la casa senza l’ingombro del filo, e quelli di fascia media o medio-bassa, alla portata di tutti, che non saranno tra i migliori aspirapolvere del 2020, ma che comunque hanno una resa discreta e possono agevolare il lavoro in casa.

Come scegliere l’elettrodomestico giusto

Non c’è un vademecum che possa consigliare questo o quell’elettrodomestico per le pulizie. In generale diciamo che la scelta dovrebbe essere fatta sulla base delle esigenze della casa. Se si tratta di una casa molto grande e si lavora fuori per molte ore, la scelta del robot può tornare utile.

Se invece quello di cui si ha bisogno è di una pulizia profonda e professionale, allora converrà investire su un’aspirapolvere di ultima generazione che sarà in grado di pulire perfettamente e in tempi contenuti.