Come creare dei sacchetti per profumare la biancheria

Come creare dei sacchetti per profumare la biancheria

Se vogliamo che i nostri vestiti abbiamo sempre un buon odore quando, puliti e ordinati, li riponiamo con cura e poi li tiriamo fuori dall’armadio, possiamo mettere qui dentro o nei cassetti dei pratici, carini e non ingombranti sacchetti profumati. L’uso dei sacchetti per profumare la biancheria è un’idea molto pratica e ad effetto, davvero utile per aiutare i nostri capi di abbigliamento a emettere una fragranza gradevole anche quando li tiriamo fuori dall’armadio dopo una lunga stagione al chiuso. Non è necessario adoperarci per andare a comprarli: possiamo realizzarli da soli con del materiale di recupero molto semplice, che possiamo trovare anche a casa. Scopriamo insieme come creare dei sacchetti per profumare la biancheria.

Il materiale

Per creare dei deliziosi sacchettini profuma-biancheria ci serviranno dei piccoli quadrati di stoffa leggera, che può essere recuperata da una vecchia maglietta di cotone, da un fazzoletto o dal tulle avanzato se abbiamo preparato in precedenza delle bomboniere. Ci serviranno quindi uno spago o un nastro di stoffa, delle forbici, una garza e dei fiori di lavanda oppure delle scorze di arancia.

Come fare

Per creare i nostri sacchetti profumati dovremo tagliare con le forbici un quadrato di stoffa grande almeno 20 centimetri per 20 centimetri. Al suo interno stenderemo una garza e qui metteremo il nostro materiale profumato ovvero i fiori di lavanda. Questi possiamo coglierli in giardino, se abbiamo la pianta, oppure nei prati oppure acquistarli essiccati in erboristeria. Toglieremo i gambi e metteremo una manciata di fiori nella garza dentro la stoffa, che chiuderemo creando la tipica forma di un sacchettino. Legheremo quindi le estremità con uno spago o con un laccio di stoffa colorato facendo un nodo a fiocchetto. Il sacchettino profumato alla lavanda sarà ora pronto per essere posizionato nell’armadio o nei cassetti. Se non ci piace il profumo di lavanda possiamo usare le scorze di arancia. Queste sono molto profumate e l’aroma gradevole si estenderà con piacere per tutto l’armadio. In questo caso basterà prendere un arancio, sbucciarlo e lasciare la buccia all’aria ad essiccare. A essicazione avvenuta dovremo tagliare a pezzetti la scorza e metterla nella garza. Posizioneremo la garza dentro il quadratino di stoffa e lo chiuderemo con lo spago a fiocco. Potremo quindi posizionare i nostri sacchettini profuma biancheria all’arancia dove vogliamo, nei cassetti o nell’armadio.

Idee alternative

Vi abbiamo spiegato come creare dei sacchetti per profumare la biancheria nella maniera tradizionale. Ecco ora invece alcune idee alternative. La prima è molto veloce e vi permetterà di realizzare dei sacchetti profumati con uno sforzo minimo. Non dovrete infatti procurarvi fiori o scorze d’arancia ma potrete usare le essenze profumate. Queste si possono acquistate in erboristeria, sono sotto forma di oli profumati in un botticino dotato di contagocce. Potrete scegliere la fragranza che preferite tra tutte quelle proposte, alla frutta, ai fiori, al muschio, alle erbe. Acquistata la preferita, vi basterà versarne 4 o 5 gocce nel centro di un fazzoletto di stoffa. Potrete quindi chiudere a sacchetto il fazzoletto stesso con uno spago e con un nodo a fiocco. Ecco realizzato in meno di un minuto un sacchetto profuma biancheria!

Un’altra idea alternativa riguarda la decorazione del sacchettino profumato. Potete ad esempio pensare di regalare dei sacchettini ai vostri amici fatti da voi ricamando magari il loro nome sulla stoffa se siete pratici con ago e filo, scegliendo tessuti colorati o a fantasia, chiudendoli con nastri variopinti di vari e diversi colori.