Come funzionano le scommesse sportive in Italia

Lo sport non piace agli italiani soltanto per il tifo o per le squadre del cuore, ma anche perché grazie alla tecnologia che avanza, stanno sorgendo molti siti attraverso cui darsi alle scommesse sportive. La cosa piace ancora di più considerando che gli operatori del betting consentono l’utilizzo dei loro servizi anche da mobile. Smartphone e Tablet sempre connessi in ogni momento della giornata, quando e come si vuole. E se in passato la differenza di opinioni la si faceva nei centri scommesse, oggi invece la si fa virtualmente e  comodamente da casa.

Un circuito in evoluzione

Una novità in fatto di guadagno per tutti questi nuovi siti di scommesse sportive online certificati dall’AAMS è che operano regolarmente in Italia. Grazie infatti all’intervento dell’ente preposto gli operatori virtuali di betting devono lavorare con un certo grado di trasparenza e rispettando le regole dell’ente stesso in materia di quotazioni (puoi trovare un elenco degli operatori AAMS su https://www.scommesselive.com/bookmakers/).

Questo molto semplicemente vuol dire che in caso di evento sportivo, qualunque esso sia, devono esserci delle quote standard a cui tutti i siti di betting online facciano capo per proporre le loro quotazioni, senza avere poi chissà quale vasta scelta in termini di variazioni. La qual cosa può avvenire grazie al fatto che il settore delle scommesse in Italia è cresciuto fin troppo nel corso dell’ultimo decennio, una crescita talmente considerevole da richiedere una regolamentazione in merito a quotazioni e condizioni attraverso cui piazzare le proprie puntate.

Le conseguenze di un simile circuito di scommesse sportive in Italia

Una simile politica di controllo del mondo delle scommesse può apparentemente sembrare piatta e statica e in effetti non dà la possibilità di creare un’alternativa ai siti che partecipano al circuito AAMS. In vero un simile orientamento serve a controllare in modo severo e trasparente il comportamento degli operatori betting nei riguardi degli utenti. I quali a loro volta, poiché non amano limiti e confini nel loro modo di scommettere, non poche volte si affidano a portali che non fanno capo all’AAMS: in questo modo si partecipa a quote differenti in base al singolo evento sportivo, e non esistono regole limitative sulle puntate.

Se infatti l’agenzia italiana ha stabilito una puntata minima  di due euro, e ha limitato il campo d’azione delle vincite, stessa cosa non vale per operatori che hanno deciso di non far parte del “club” AAMS affinché anche quei radicali limiti di vincita potessero essere aboliti.

Chi partecipa alle regole ferree

Ovvio è che un circuito tanto alternativo come quello che non si lega a regole restringenti tipo AAMS ha attirato non pochi operatori al suo interno. Creando in questo modo una valida alternativa attraverso cui piazzare una scommessa sportiva. Essendo comunque una realtà in erba, per attirare più clienti a sé, gli operatori decidono di farsi pubblicità mettendo a disposizione bonus di benvenuto, che possono essere utilizzati seduta stante dai giocatori (già solo per prova al sito).

Per chi è fortemente appassionato di sport, sa bene che oggi il tema delle scommesse online ha una portata di gran lunga più considerevole, in particolar modo a partire dai mondiali di Brasile tenutisi nel 2014.

Il motivo per cui il settore sta evolvendosi è dato dal fatto che oggi la scommessa non richiede necessariamente uscire di casa, fare la fila e rimanere in giro fino alla disputa dell’evento. Anzi, l’era del mobile ha aiutato in modo consistente questo affascinante e divertente modo di appassionarsi allo sport che più si ama.