Traslochi con il Covid: come funzionano?

Traslochi con il Covid: come funzionano?
Wooden houses and magnifying glass. Property valuation. Home appraisal. Choice of location for the construction. House searching concept. Search for housing and apartments. Real estate

Prima o poi, nel corso della nostra vita, ci capita di scontrarci con l’esigenza di traslocare. Non si tratta sempre di un momento piacevole. Infatti, molto spesso, quando ci si impegna nel processo del trasloco, si sperimentano stress e ansie. Tuttavia, alla fine, tutto va per il meglio e le cose si sistemano da sole. Molta ansia, addirittura più del normale, però, la provano coloro che hanno l’esigenza di fare dei traslochi con il Covid -19. In questo periodo, infatti, i confini regionali sono chiusi e alcuni comuni vietano di uscire dai confini territoriali. Questo può sembrare un ostacolo grossissimo e scoraggiare molti di coloro che devono cambiare casa. Comunque, data l’importanza dell’argomento, sorgono molte domande diverse da parte degli inquilini in procinto di entrare nella nuova casa. In questo articolo, cercheremo di dare risposta a tutti questi quesiti.

Traslochi e Covid -19: cosa cambia?

Dal momento in cui il Covid -19 è stato riscontrato anche in Italia, il governo ha emesso numerosi decreti volti a limitare gli spostamenti dei cittadini. Naturalmente, lo scopo era quello di impedire o almeno ostacolare la diffusione del nuovo coronavirus sul territorio. Il fatto che non si potesse spostarsi da un luogo all’altro a proprio piacimento, però, ha spaventato molti di quelli che avevano bisogno di traslocare. Per diverso tempo, questi sono stati in dubbio su cosa potevano e non potevano fare. Adesso però abbiamo la risposta a tutte le domande.

Innanzitutto chiariamo che nessuno dei decreti ha mai proibito di compiere un trasloco. Questi sono configurati come ragioni di necessità, in base alle quali è permesso ogni movimento sul territorio. Una raccomandazione importante è quella che consiglia di effettuare solo i traslochi che non si possono rinviare. Per esempio, nel caso in cui scada il contratto d’affitto o nel caso in cui occorra spostarsi per ragioni di lavoro o di salute presso un’altra città.

Attenzione però ai traslochi oltreoceano o all’estero. Lì non valgono le regole del nostro paese, pertanto è possibile che il nostro arrivo sul territorio sia vietato del tutto in quanto provenienti da un paese dove il coronavirus continua a circolare. Meglio quindi chiedere informazioni dettagliate all’ambasciata o al consolato italiano del paese di nostra destinazione. Per quanto riguarda invece i cambiamenti relativi ai traslochi nel nostro paese, in particolare in città grandi, è possibile leggere il nostro articolo dedicato al cambiamento della compravendita di case a Milano a causa del Covid- 19.

Le risposte alle domande sul coronavirus e i trasferimenti

Riguardo al rapporto esistente tra traslochi e Covid -19, molti si chiedono cosa sia la cosa migliore da fare per evitare il rischio del contagio? Il consiglio dato dal Ministero è stato quello di posticipare il momento del trasloco, per quanto ciò è possibile, in base alle circostanze di ognuno. Tuttavia, nel caso il trasloco da compiere non sia affatto rimandabile, occorre agire sempre nella massima sicurezza. Ciò significa che tutti coloro che collaborano al trasloco devono munirsi dei dispositivi di protezione individuale. Inoltre, se i nostri oggetti passano nelle mani di più persone, specialmente in questo momento storico, è bene disinfettarli prima di riporli nei nuovi mobili.

Con questo articolo, speriamo di aver chiarito alcuni dei dubbi maggiori relativi al rapporto tra traslochi e Covid -19. Naturalmente, poiché la situazione è in continuo cambiamento e che molti paesi emettono settimanalmente nuove regole per la popolazione, ciò che abbiamo espresso potrebbe non valere per tutte le circostanze. Ove sorgano dubbi ulteriori, è possibile e soprattutto consigliabile, chiedere informazioni a fonti sicure quali sono le prefetture o le questure. Anche le ditte di traslochi sono molto preparate in materie e non vedo l’ora di aiutarci.