Gli attrezzi agricoli manuali utili al lavoro nei campi o nel giardinaggio

La bellezza del lavorare all’aperto e in campo agricolo è quella grazie alla quale si più stare all’aria sana e pulita godendosi l’alternarsi delle stagioni. È vero che il contadino sta assumendo i ritmi del lavoratore industriale, ma è anche vero che ci sono tante tradizioni e tanti modi di fare che rendono questo lavoro appetibile e anche rilassante.

È importante l’utilizzo di buoni attrezzi agricoli manuali per effettuare tutti i tipi di lavorazione utili alla causa, come zappa, pala e rastrello.

Gli attrezzi agricoli manuali sono e saranno utili in quei punti dove non si arriva con le macchine e dove viene richiesto l’utilizzo della sapienza e dell’esperienza dell’uomo. Ovviamente sono più che indispensabili nei giardini, negli orti e nella coltivazione di piccoli pezzi di terra, diventato oggi un hobby assai diffuso.

Tra gli utensili più importanti abbiamo la Pala, chiamata anche badile, che nelle lavorazioni del terreno è meno diffusa della vanga. Come tutti ben sapranno, il suo compito è quello di divellere il terreno o altri detriti. La Vanga è simile alla pala tranne che per la forma della lama, che in questo caso è quadrata, rettangolare o a scudo. Serve per ribaltare le zolle per preparare il terreno alla semina. Poi abbiamo la Zappa, con lama trapezoidale o appuntita: la prima viene usata per il dissodamento o la rimozione di erbacce, la seconda per la rincalzatura del terreno (ovvero proteggere la base di una pianta accostando della terra intorno ad essa).

Il Forcone è utile anch’esso alla lavorazione delle zolle, ma anche per lo spostamento di sfalci, il Rastrello viene usato per livellare il terreno o raggruppare foglie e altre produzioni. Il Sarchiatore è una zappa a tre denti utile a pulire il terreno dalle erbacce che potrebbero soffocare i prodotti.

Il Piccone viene usato per spaccare pietre o per sistemare dei solchi troppo stretti per altri attrezzi agricoli manuali o automatici. Il Foraterra o paletto è usato per puntellare la terra umida per facilitare l’inserimento di piante o bulbi: è un manico avente nell’estremità finale una punta conica.

Terminiamo questa panoramica sugli attrezzi agricoli manuali citando le utilissime Forbici, che hanno un uso praticamente illimitato. Con esse è sempre bene dotarsi di coltello e seghetto.