Storie di successo lavorativo

Il mercato del lavoro è strano di questi tempi. Molti si lamentano della precarietà del lavoro e delle offerte che le aziende propongono, ma molti ricercano lavori che consentano di occupare il tempo in un periodo della vita in cui non si investe sul futuro e invece si cercano semplicemente opportunità di guadagno magari per farsi un viaggio o comprarsi una moto, o comunque per motivi occasionali.

In questi casi l’ideale è appunto il lavoro che consente un impegno limitato nell’orario e nel tempo, per dedicarsi poi, in una diversa fase della vita a un lavoro più stabile  e appagante. Eppure qualche volta ci sono lavori occasionali che diventano lavori della vita. Se si va a vedere sul sito dell’Accueil – nota azienda di call center e contact center sita a Reggio Calabria – si possono leggere delle interviste che aprono prospettive interessanti e nuove. Si tratta di alcune interviste a personale dirigente dell’azienda, che ha iniziato la carriera per riempire una fase di attesa nella vita, e ha trovato, cercando una piccola opportunità, il lavoro della vita.

Sono belle storie di successo, in cui tre giovani, con diverse prospettive e con aspirazioni molto diverse, provano, un po’ per gioco e un po’ per sfida, un lavoro di tipo commerciale nell’ambito della vendita telefonica e si trovano nella condizione di avere primi successi, di guadagnare qualcosa di interessante per dei giovani ambiziosi, ma senza grandi necessità, e di scoprire che l’ambiente di lavoro è piacevole e che il tipo di lavoro offre prospettive di crescita interessanti.

Leggere queste storie è istruttivo:  il lavoro cosiddetto precario, in realtà è lavoro a tempo, che può offrire, a chi ha talento e voglia di sfidarsi, grandi opportunità. Quindi chi se la sente, provi, si butti, tenti nuove occasioni, verrà magari il momento di passare ad altro, ma magari troverà l’occasione della vita. Le aziende come Accueil, aspettano questi giovani coraggiosi, per offrire la possibilità di pagarsi le vacanze e di non dipendere dalla famiglia anche per le necessità più banali, oppure per trovare il lavoro della vita. La seredipity non è solo tema di romanzetti d’amore, ma una condizione a cui tutti dobbiamo affidarci.