Dieta per dimagrire velocemente prima di Natale

Dieta per dimagrire velocemente prima di Natale

Il Natale ormai è alle porte. Dieci giorni ancora e finalmente daremo il via alle “danze”. O meglio alle abbuffate del Natale. Studi statistici dimostrano che durante questo periodo dell’anno arriviamo a mettere all’incirca due chili. Che poi ci porteremo dietro fino a gennaio. Dopo le feste e oltre. Alla fine succederà come ogni anno. A inizio 2021 tutti dovremo fare i conti con i chili di troppo. Anzi, a causa della Pandemia qualcosa cambierà. E se prima tutti correvano in palestra per smaltire velocemente, adesso non si potrà fare. Almeno per il momento, fino a che la situazione Coronavirus non si calmerà. Dunque via libera alla ginnastica da casa. Esistono diversi tutorial. E corsi gratuiti o a pagamento con un personal trainer dedicato. Anche virtuale. Oppure all’acquisto dell’attrezzo economico e all’ultimo grido che promette di dimagrire velocemente. Anche se poi infine si rivelerà un fiasco.

Dieta pre Natale. Il modo migliore per evitare danni

Ma allora perché non prevenire? Ricordate il detto “prevenire è meglio che curare”? Cerchiamo di perdere peso prima. E soprattutto di mantenerci costanti. Svolgiamo esercizio fisico prima delle grandi mangiate natalizie. Il nostro corpo, anche se prenderà peso ringrazierà. E soprattutto si manterrà bello e tonico. Pronto per affrontare i chili di troppo. Abbiamo mangiato troppi dolci o cibi grassi. Tipici delle festività natalizie? Abbiamo la soluzione per tornare in forma. Come prima, meglio di prima!

Dimagrire prima dei cenoni. Ecco la dieta facile e rapida. Successo assicurato

La dieta che vi proponiamo oggi è la dieta per dimagrire… Saziante. Vale a dire che mangiamo pietanze che non ci fanno soffrire la fame. Se non altro ci fanno sentire zazi a lungo. Così non sentiamo los timolo dell’appetito. Di conseguenza dimagriamo e non ce ne accorgiamo. E’ il fallimento di ogni dieta. Mangiare poco, soffrire la fame. E alla fine aprire il frigorifero e ingurgitare tutto quello che ci capita sotto mano. Ma non con questa. E’ stata studiata appositamente da studiosi esperti. La “ricetta vincente” se così la vogliamo chiamare, è stata pubblicata su “Scientific American”.

Dieta

E’ adatta per lui e per lei. Ogni giorno non dobbiamo mai dimenticare un piatto generoso, abbondante di verdure. La mattina, il pomeriggio, quando si ha voglia. Ripetiamo anche in abbondanza. Possiamo condirle con olio extravergine di olive. O anche sale e spezie. Consigliamo cetrioli o carote. Sono le verdure che, a parer mio, saziano di più e a lungo. Come spuntino scegliamo frutta secca. Una manciatina di mandorle è sufficiente. In merito all’olio, non esageriamo con le dosi. Sarà sufficiente un cucchiaio a pasto.

Lunedì:

Colazione. 2 o 3 gallette di riso con un velo di marmellata light. Una tazza di latte vegetale senza zucchero o un cucchiaino di miele. Un cucchiaio di burro di mandorle. In alternativa a quest’ultimo anche una banana di grosse dimensioni. 

Pranzo. Una fetta di pane con grano saraceno, o pasta integrale non più di 60 grammi con pesto al basilico e mandorle. Non aggiungiamoci parmigiano. Una porzione di broccoli e feta sbriciolata.

Cena. Bocconcini di pollo impanati nella farina di mandorle. Una porzione di broccoli.

Martedì

Colazione. Yogurt vegetale di capra, o senza lattosio. ½ Banana o un cucchiaino di miele. In alternativa un mix di frutta sezza, cereali e miele. Il classico muesli. 

Pranzo. Insalata con riso integrale, legumi, tonno, 80 grammi e rucola. 

Cena. Zuppa di lenticchie condite con spezie.

Mercoledì

Colazione. La stessa del lunedì.

Pranzo. Insalata verde mista con finocchi, cavolo e insalata cappuccio. Una frittata con due uova, verza, cavolo e porri. 

Cena. Crema composta da con cavolfiore, latte di cocco e scorza di limone. Salmone alla pistra e spinaci in padella come contorno.

Giovedì

Colazione. Uguale al martedì.

Pranzo. Pollo al curry, riso basmati. Una porzione di broccoli.

Cena. 2 Uova strapazzate. Un cavolfiore al forno con curry.

Venerdì

Colazione. Uguale al lunedì.

Pranzo. Una o due uova sode. Quinoa con sale e limone. Due cucchiaini di ceci. Verdure a volontà.

Cena. Crema con broccoli e avocado. Pesce bianco al vapore condito con olio, succo di limone e sale. Spinaci saltati in padella.

Sabato

Colazione. Uguale al martedì.

Pranzo.  Pasta integrale con pesce spada e carciofi.

Cena. Pizza integrale con pomodoro, cipolle rosse, olive e rucole. La mozzarella è facoltativa.

Domenica

Colazione. Come il lunedì.

Pranzo. Risotto integrale con zucca e feta.

Cena. Zuppa di verdure. Latte vegetale e spezie.