Mal di testa da cervicale: cause e cura

Mal di testa da cervicale: cause e cura

Il mal di testa da cervicale è la principale manifestazione della cervicale. La cervicale è un disturbo molto comune nel nostro tempo. Il disturbo compisce più spesso le donne rispetto agli uomini e sembrano soffrirne di più coloro che abitano nelle grandi città. Solitamente, i pazienti che ne sono affetti conducono una vita sedentaria, hanno una muscolatura poco allenata e sono affetti da condizioni di stress. La maggior parte dei pazienti con cervicale, inoltre, si colloca al di sopra dei 40 anni, anche se non mancano affatto casi di pazienti più giovani.

Mal di testa da cervicale: quali sono le cause

La cervicalgia, nome corretto del dolore cervicale, colpisce la regione compresa tra testa e collo. In questa regione della colonna vertebrale sono presente ben 7 vertebre ed in base alla diversa localizzazione del dolore possono essere presenti diversi tipi di infiammazione e differenti patologie. Comunque, in tutti i casi, il dolore cervicale è piuttosto difficile da sopportare e causa una tensione muscolare che rende faticoso il movimento del collo. Si tratta, quindi, di una condizione poco sopportabile come quella del dolore all’osso sacro. Leggi qui Dolore all’osso sacro come si cura. Ma da cosa deriva il mal di testa da cervicale?

In alcuni casi, questo mal di testa può essere di origine traumatica. Quando si configura questa condizione, a determinare la presenza di un forte mal di testa sono contratture e strappi che possono avvenire soprattutto a causa di infortuni o movimenti bruschi.
Un’altra causa di dolore cervicale, inoltre, è l’assunzione di una postura scorretta. Questa, se mantenuta durante il tempo, sia durante il sonno, sia durante la giornata, comporta la nascita di tensioni muscolari e problemi articolatori, che comportano, alla fine, la nascita della cervicalgia.
Infine, altre cause della cervicale e del suo mal di testa tipico sono le malocclusioni dentali e alcune tare di natura genetica. Per quanto riguarda le malocclusioni, queste sono disturbi specifici delle arcate dentali, che impediscono alla mandibola di serrarsi con semplicità, causando uno stato di tensione. La tensione mandibolare si diffonde rapidamente lungo la zona cervicale e causa l’insorgenza del mal di testa da cervicale. Diversamente, la genetica può causare alcune malformazioni alla colonna vertebrale che comportano una scorretta distribuzione del peso e un accumulo di tensione.

Come si cura il mal di testa da cervicale

Dato che a soffrire di mal di testa da cervicale sono numerosissime persone, la cura di questo fastidio riveste un ruolo molto importante. Solitamente, se il dolore cervicale non è causato da particolari condizioni genetiche o malformazioni della colonna vertebrale, è sufficiente un normale antidolorifico per alleviare i sintomi del mal di testa. Tuttavia, è sempre bene rivolgersi ad un medico di fiducia per individuare il tipo di antidolorifico più corretto per le proprie condizioni fisiche.

Comunque, se si vuole evitare di provare il fastidioso mal di testa da cervicale, è bene cercare di comprendere quali sono le cause di questo fastidio. Una volta comprese quelle, è possibile attuare delle modificazioni del proprio sistema di vita. Queste modificazioni possono svolgere anche un ruolo di prevenzione nell’evitamento della cervicalgia. In particolare, è possibile:

  • svolgere regolare attività fisica. In questo modo, infatti, vengono allentate le tensioni della colonna vertebrale;
  • mobilizzare il collo. Una corretta mobilizzazione del capo e del collo può essere d’aiuto nel mantenere flessibili i propri muscoli e le proprie articolazioni;
  • utilizzare postazioni computer e sedute il più possibile ergonomiche. Spesso, il dolore cervicale coinvolge coloro che lavorano negli uffici e siedono per ore. Tutti questi lavoratori possono trarre beneficio dall’impiego di sedute ergonomiche e da una corretta sistemazione del computer, che non deve costringere ad abbassare il capo.