Mangiare la frutta di sera: fa bene?

Mangiare la frutta di sera: fa bene?

Mangiare la frutta di sera è una comune abitudine di molti italiani. Dopo la cena, infatti, sono tantissimi i nostri connazionali che si concedono della frutta gustosa. Eppure, questa abitudine non mette proprio tutti d’accordo. Infatti, per tanti amanti della frutta, ci sono altrettante persone che raccomandano di mangiarne al mattino o al massimo nel pomeriggio, ma mai di sera. Come mai? Di solito, coloro che evitano di mangiare la frutta di sera lo fanno perché questa è un alimento che può pesare sullo stomaco. Infatti, la paura più comune è che la frutta possa essere difficile da digerire. Ma c’è davvero motivo di temere la frutta e non consumarla dopo la cena? Vediamo di capirne qualcosa di più attraverso questo articolo.

Mangiare la frutta: ecco perché è importante

Mangiare la frutta è molto importante e il suo consumo regolare è sempre raccomandato. Infatti, questa può comportarsi come un vero toccasana per la nostra salute e rafforzare il nostro sistema immunitario. I nutrizionisti consigliano di assumere tra le tre e le cinque porzioni tra frutta e verdura ogni giorno. Cinque porzioni però sarebbero la quantità ideale per garantirci una buona salute. Inoltre, mettere in tavola della frutta garantisce dei sapori gustosi e dei piatti saporiti. Ma la frutta è molto importante anche perché garantisce l’assunzione della giusta quantità di antiossidanti.

Da queste informazioni capiamo che la frutta è davvero un ottimo prodotto da consumare. Apporta dei benefici notevoli al nostro corpo e non presenta effetti collaterali, tranne nei casi di allergia. In queste condizioni, infatti, anche la sana frutta può essere molto deleteria, comportando gravi conseguenza come l’anafilassi.
Non resta altro da fare, se non capire cosa accade al nostro corpo se la frutta viene consumata di sera. Rispondiamo a questa domanda nel prossimo paragrafo.

Cosa succede se mangiamo la frutta di sera

La scienza medica riesce spesso a fare scoperte sorprendenti. Per esempio, poco tempo fa, è riuscita a chiarire una volta per tutte se è corretto lavarsi i denti prima o dopo aver fatto la colazione. La risposta a questo quesito ci ha stupiti tutti; ed è quindi possibile che le conoscenze sulla frutta ci stupiscano. Per esempio, sappiamo che mangiare la frutta di sera è sconsigliato da molti.

Bene, vogliamo chiarire il fatto che non ci sono certezze scientifiche in merito alla mancata salubrità della frutta mangiata di sera. Infatti, non sono state trovate evidenze del fatto che la frutta possa essere malsana o troppo pesante per essere consumata dopo la cena o prima di andare a letto. Inoltre, è abbastanza ovvio che sia meglio concedersi un frutto come snack piuttosto che una merenda malsana a base di cioccolato e altri prodotti preconfezionati.

Un’altra cosa importante da sottolineare è che non ci sono dei frutti più adatti all’ultimo pasto della giornata. Per capire cosa mangiare, infatti, bisogna infatti considerare diversi aspetti, a cominciare dagli alimenti consumati durante la giornata.

Un consiglio è quello di evitare la frutta dopo una cena particolarmente ricca di carboidrati, durante la quale si è mangiato pasta. Il rischio, è che i carboidrati della frutta si aggiungano a quelli della pasta e creino un mix calorico davvero eccessivo per l’organismo. Questo comporterebbe un aumento del carico glicemico.

Un altro trucco importante riguarda le situazioni in cui si assumono a cena fonti di ferro non eme, per esempio i legumi. In questi casi, può essere utile associare un frutto ricco di vitamina C, quale il kiwi o l’arancia. Il motivo è legato al fatto che, grazie all’acido ascorbico, è possibile ottimizzare l’assorbimento del sopra citato minerale, fondamentale per la produzione del tessuto connettivo e dei globuli rossi. Quindi mangiare la frutta di sera si può, basta farlo con attenzione!