Migliorare il proprio aspetto con la chirurgia plastica facciale

Innanzitutto è bene spiegare cos’è esattamente la chirurgia plastica facciale: è una branca della medicina chirurgica specializzata in diagnosi e trattamenti di malattie e/o infortuni che chiaramente riguardano il cranio, la bocca, mascella e mandibola e più in generale il viso. Il chirurgo estetico permetterà appunto di migliorare il proprio aspetto con la chirurgia plastica facciale.

Tramite la chirurgia estetica è possibile quindi raggiungere l’ottimale estetico del viso, senza alterarne eccessivamente la fisionomia, ma mantenendo invece un look naturale, più giovane ed armonioso.
Molti interventi di plastica facciale vengono effettuati in anestesia locale e, grazie a tecniche mini-invasive, sarà possibile un recupero veloce da parte del paziente. 

All’interno di questa specializzazione, possiamo suddividere ulteriormente la disciplina in:

  • Blefaroplastica, che si occupa della correzione di difetti come le palpebre superiori cadenti, le occhiaie, le borse di grasso, etc… Ha quindi la finalità di ringiovanire lo sguardo; 
  • Rinoplastica, la cui zona di interesse è quella del naso. È possibile incrementare il passaggio di aria delle narici del paziente correggendo quelle che sono eventuali deviazioni e malformazioni del setto, migliorando quindi la respirazione.
  • Otoplastica, che opera nella zona delle orecchie, per andare a correggere deformità come eccessive sporgenze (orecchie a sventola);
  • Lifting facciale che andrà ad effettuare quello che comunemente viene chiamata chirurgia del ringiovanimento del volto. 
  • Mentoplastica, detta anche genioplastica opera nella correzione di verticalità, centratura e proiezione del mento;
  • Recontouring facciale per la modifica dei profili del viso;
  • Lipofilling, che trapiantando cellule adipose del paziente stesso ( o cellule staminali) andrà a ridisegnare e ripristinare i volumi del viso consentendo un ringiovanimento dello stesso. Questa tipo di trattamento è attualmente uno dei più popolari in termini di ringiovanimento del viso; 
  • Trapianto di capelli con capelli prelevati dalla nuca del paziente;
  • Chirurgia Ortognatica atta a correggere eventuali anomalie di mascella e mandibola
  • Medicina estetica, meno invadente della chirurgia, che spesso viene usata in modo complementare a quest’ultima per intervenire in generale sulla correzione di difetti congeniti, o dovuti all’età, del volto.

Enrico Fruttero è chirurgo estetico di Torino con innumerevoli riconoscimenti a livello italiano ed Europeo, con una predilezione per l’odontoiatria e la Chirurgia Orale, con relativa specializzazione conseguita presso l’Università di Torino.

Collabora con l’ASL di Asti nel reparto di chirurgia maxillo facciale occupandosi tra l’altro di chirurgia oncologica e ricostruttiva cutanea (anche del cavo orale), nonché in studi privati nella città di Asti stessa.

Come sarà possibile constatare dalle testimonianze presenti alla pagina https://enricofruttero.it/, i risultati ottenuti da Enrico Fruttero sono il suo biglietto da visita.