Le dieci applicazioni più strane e originali per smartphone e tablet a cui sarà impossibile resistere

I cellulari e gli smartphone sono ormai diventati delle estensioni delle nostre mani e grazie alle tantissime applicazioni disponibili forniscono consigli, soluzioni, indicano la via più breve, cosa mangiare, quando dormire, diventando sempre più parte della nostra quotidianità. Tra le migliaia di app disponibili ne esistono alcune talmente originali e bizzarre a cui è davvero impossibile resistere. Ecco allora una top ten delle app più strane disponibili per i nostri compagni di vita portatili.

  1. Alice nel Paese delle meraviglie lo sapeva bene, ogni giorno è il nostro non compleanno e vale la pena festeggiarsi. Per apprezzare ogni momento della nostra vita, c’è un’app che ci ricorda che dovremo morire.  Basata sulla filosofia vigente in Bhutan, in cui si ritiene che soltanto ricordandosi cinque volte al giorno che bisogna morire si riuscirà a essere davvero felici, We Croak invia cinque memento mori virtuali al dì, sotto forma di citazioni di personaggi celebri, frasi da film e da canzoni.
  2. Sempre in tema di dipartite,Die With Me è una app che si può usare solo nella fase di pre-morte del proprio cellulare, cioè quando la batteria dello smartphone arriva a toccare il 5%. Giunti al quel punto critico della carica del cellulare, l’applicazione si attiva e permette di chattare con altri sfortunati che si trovano nella stessa drastica situazione e per potersi così compiangere, e consolare, reciprocamente.
  3. Per toccare il paradiso, a proprio rischio, c’è S.M.T.H. (Send Me To Heaven), un gioco in cui si lancia il telefono verso l’alto e l’app calcola l’altezza del tiro. Si possono lanciare sfide ai propri amici per vedere chi ottiene il punteggio più alto, oppure finchè il telefono non si rompe. Un gioco adatto a chi è sempre in cerca di una scossa di adrenalina.
  4. Una delle cose che sicuramente serve esercitare nel corso della vita è la pazienza. Con Hold On si può testare il proprio livello grazie a un semplice gioco: tenendo premuto un quadrato colorato l’app avvierà un timer che annota il tempo in cui si riesce a tenere premuto senza sollevare il dito. Una vera sfida contro sé stessi.
  5. Per i tanti che hanno una vera repulsione per i giochi, esiste un gioco anche per loro: There is no game, disponibile per Android, è un gioco non gioco, in cui non c’è nulla da fare e anche la voce del narratore dice che non c’è niente da giocare. Resta un mistero se c’è un gioco nascosto, ma probabilmente va esercitata prima la pazienza con l’app del punto precedente.
  6. Con l’avanzare della tecnologia e il cambio di millennio, anche i Ghostbusters sono diventati obsoleti: Ghost Detector è l’applicazione dedicata a cellulari Andoid che consente di rilevare autonomamente la presenza di fantasmi, mostrando un radar che localizza le entità del terzo tipo nascoste. In caso vengano rilevate, l’app provvederà a scattare una foto del fantasma in questione e l’utente potrà anche parlarci. Bisogna sperare che sia simpatico come Slimer ma meno appiccicoso.
  7. Se invece a essere un fantasma è la propria metà della mela, basta scaricare My Virtual Boyfriend, un’app per costruirsi il fidanzato virtuale, ma soprattutto ideale. Come una sorta di Tamagotchi, si può creare il ragazzo dei propri sogni, usando anche foto reali, per poi coccolarlo, passarci tempo assieme a lui e, qui forse la cosa meno reale, lui ascolterà e risponderà cose tenere e carine.
  8. E se è vero che l’amore è il motore della vita e i soldi non fanno la felicità, chiunque proverebbe un certo piacere nell’avere in mano e contare un milione di dollari. Con $1000000 il sogno è a portata di mano e si può anche scegliere se contare in carte da50$ or 100$, con diverse gesti a propria scelta. Per sentirsi tutti i giorni milionari.
  9. Se invece il caldo ci assale e la voglia di un ghiacciolo diventa irresistibile, Lick the Icicle, ci consente di leccare un refrigerante pezzo di ghiaccio. Per la precisione una stalattite, più che un ghiacciolo: per scioglierlo e completare il livello sarà davvero necessario leccare lo schermo con la lingua fino a farlo scomparire. Il consiglio in questo caso è di detergere bene lo schermo prima e dopo l’uso.
  10. In una vita sempre di corsa, in cui si è sempre sepolti di impegni, l’unica via è il dolce far nulla. A questo devono aver pensato gli sviluppatori di una app per Android davvero particolare, quasi surreale: Nothing che, nomen omen, non fa assolutamente nulla. Aprendo l’applicazione appare una schermata grigia con scritto al centro semplicemente “Nothing”. Nient’altro. App molto apprezzata dagli utenti e scaricata oltre 90.000 volte con un punteggio di 4.2, quello che vale davvero la pena fare è leggere le recensioni entusiastiche e particolarmente ironiche. Alla fine, come sempre, c’è tantissimo da fare ma anche da divertirsi.