Fotografo a domicilio per immortalare i momenti più preziosi della famiglia

Fotografo a domicilio per immortalare i momenti più preziosi della famiglia

Lo stesso concetto di fotografo a domicilio genera un po’ di stupore, in chi non ha mai usufruito dei suoi servizi. Infatti, consente di accedere a una formula molto particolare, che da un lato reca con sé alcuni vantaggi indiscutibili in termini di comodità, ma dall’altro permette di valorizzare alcuni soggetti, garantendo un prodotto che i fotografi “classici”; che operano esclusivamente in studio, non sono in grado di offrire.

Vale la pena dunque parlare del fotografo a domicilio e della loro capacità di immortalare soprattutto certi momenti. Lo faremo in questo articolo, dove forniremo anche delle indicazione per scegliere il professionista più adatto alle proprie esigenze.

Il fotografo a domicilio, il professionista che trasforma la tua casa in un set

Cosa fa il fotografo a domicilio? Beh, esattamente quello che suggerisce il nome: un professionista che si reca a casa dei clienti e scatta le foto in loco, trasformando l’abitazione in un piccolo ma efficace set. I vantaggi di questa soluzione sono tanti. In primo luogo, è davvero comoda. Spostarsi in studio non è necessariamente faticoso o fastidioso, ma usufruire del servizio direttamente in casa propria è tutt’altro paio di maniche.

In secondo luogo, il fotografo a domicilio è l’unico che può rappresentare adeguatamente specifici soggetti. Ovvero, i soggetti di carattere familiare. Se lo scopo è immortale i momenti più preziosi della vita in famiglia, come una nascita o i progressi del proprio bambino, è senz’altro meglio porre come sfondo la casa piuttosto che un freddo o peggio artificioso studio fotografico. In questo modo, si cattura anche l’atmosfera domestica, di cui si potrà respirare l’aria anche dopo anni o decenni, proprio grazie alle foto scattate in loco.

Inoltre, per loro stessa formazione, il fotografo a domicilio è generalmente più flessibile rispetto al fotografo “classico” da studio. D’altronde è abituato a operare in casa d’altri, ed è naturalmente più incline a soddisfarne le esigenze, ad accoglierne le idee. Ne risulta una esperienza non solo utile e comoda, ma anche divertente. Lo è per i grandi, ma ovviamente anche per i bambini. Il divertimento che traspare da certe foto, dunque, è genuino.

Fotografie a domicilio, alcuni falsi miti da sfatare

Quella delle fotografie a domicilio è una formula sempre più diffusa, ma che non ha preso definitivamente piede. I motivi risiedono in alcuni pregiudizi che la riguardano, e che non corrispondono assolutamente alla realtà.

Per esempio, si pensa che le foto a domicilio non “riescano bene”, proprio perché non realizzate in studio. Ebbene, il fotografo è perfettamente in grado di trasferire tutte le attrezzature necessarie per trasformare la casa in un set. Si tratta di una paura ingiustificata, a maggior ragione se si considera che in alcuni eventi specifici, come il matrimonio, il fotografo opera già al di fuori dello studio.

Un altro pregiudizio riguarda le tempistiche. Si teme che il servizio occupi troppo tempo, e che quindi possa risultare scomodo. Ovviamente, “ci vuole il tempo che ci vuole”, ma è sempre possibile concordare con il fotografo degli orari, tali che le modalità di erogazione del servizio rispettino le proprie esigenze.

Come scegliere il fotografo

I fotografi a domicilio sono numerosi, nonostante la formula sia ancora in via di diffusione. Ad ogni modo, è necessario operare una scrematura, scegliere con raziocinio. Ecco alcuni criteri da prendere in considerazione.

  • Offerta chiara. Si fa presto a dire “foto a domicilio”. In realtà le possibilità sono tante, e anche le modalità di esecuzione, le tempistiche, gli orari etc. Dunque, è bene che il fotografo presenti fin da subito tutti i dettagli del caso, o che sia rapido e chiaro nel comunicarli.
  • Portfolio e feedback. Rappresentano i migliori strumenti per verificare le competenze del fotografo. Non dovrebbe essere difficile analizzarli, visto che i fotografi sono i primi a inondare di propri lavori le pagine e i siti che gestiscono. Spesso, poi, c’è spazio anche per i commenti degli ex clienti.
  • Attitudine al dialogo. Il soggetto è sempre particolare, quando si parla di foto a domicilio. In un certo senso, è frutto del dialogo e del lavoro creativo congiunto del fotografo e del cliente. CIò impone che il professionista vanti una certa attitudine al dialogo.

Piuttosto che cercare con il lanternino il professionista che risponda a tutti i requisiti, optate per uno dei punti di riferimento per questo genere di servizio. Scegliete il fotografo a casa Pizzico Photo Service. E’ stato tra i primi a praticare il format delle foto a domicilio, è apprezzato per la qualità dei suoi lavori, per la disponibilità (opera anche nei weekend), per i prezzi congrui e per la grande capacità di dialogo.