Sicurezza in moto: consigli per guidare senza rischi

Sicurezza in moto: consigli per guidare senza rischi

Guidare la moto non è come guidare l’auto, quante volte te lo sarai sentito ripetere dai tuoi genitori? Oppure “La moto ha solo due ruote, se prendi una buca non è come con l’auto”! Ebbene, anche se a noi quelle frasi suonavano come un anatema, in realtà non avevano tutti i torti, avevano solo paura dei pericoli a cui saremmo andati incontro. Eppure la sicurezza in moto non è impossibile, al contrario, ci sono tantissimi modi per proteggersi, a partire dai dispositivi fino allo stile di guida.

Sicurezza in moto, da dove si comincia

Per avere la certezza di essere sicuri con la nostra moto dobbiamo essere lungimiranti, non ci sono molte altre strade. Dobbiamo essere in grado di prevedere intoppi e problemi che possono sopraggiungere durante il nostro percorso ed essere pronti ad affrontarli, o schivarli.

Ovviamente conta anche la tipologia di moto che abbiamo scelto, conta la potenza, perché spesso si tende a guidare una moto con una cilindrata troppo potente e questo può creare gravissime difficoltà nel controllo. Prima di acquistare la moto è sempre bene testarla per qualche chilometro, anche in curva.

Un’altra regola molto importante, che vale anche per i motociclisti più esperti, è quella di controllare sempre le previsioni del tempo e verificare che vi siano le condizioni adatte. Essere colti da una pioggia battente su una strada non sicura, magari con manto liscio o con curve, può rivelarsi un vero pericolo.

La guida è importante

Lo stile di guida è importante, ci sono dei comportamenti che devono assolutamente essere mantenuti se si viaggia su due ruote. In primis dobbiamo sempre guidare in modo cosciente e consapevole, quindi se si viaggia in gruppo, per esempio, è bene mantenere le giuste distanze e conoscere bene i segnali per comunicare con gli altri, anche se ora ci sono diverse tecnologie che consentono di parlarsi.

Mantieni sempre la distanza di sicurezza con gli altri mezzi, sempre meglio no fidarsi e le distanze di sicurezza sono fondamentali.

Prima di metterti alla guida effettua tutti i controlli del caso, dai freni, ai fari, agli pneumatici, tutto deve essere perfettamente in ordine. La manutenzione della moto è imprescindibile.

I dispositivi di sicurezza da indossare sempre

L’abbigliamento in moto non è solo un vezzo. L’abbigliamento ha un suo perché ed è quello di proteggerci. Una tuta apposita o comunque degli abiti molto spessi, meglio se a strati, non solo proteggono dal freddo, ma proteggono anche in caso di caduta da eventuali abrasioni e tagli.

Com’è facile intuire, l’ideale è indossare delle scarpe chiuse perché così non si corre il rischio di avere dei danni ai piedi. Le parti calde della moto potrebbero entrare in contatto diretto con la pelle e cagionare delle ustioni.

Infine il casco, elemento fondamentale. Scegliere il miglior casco modulare diventa una priorità. Esistono diversi modelli di casco modulare e sono tutti validi se vengono indossati a seconda della necessità. Un ottimo casco modulare è adatto sia alla guida in città che fuori città, ma dovremo scegliere tra due tipologie diverse.

Un buon casco modulare consente di non scoprire il volto senza necessità di rimuoverlo, si preme un pulsante e si sgancia la parte frontale del casco. Il vantaggio più importante però è quello della doppia omologazione perché si può viaggiare con la mentoniera aperta e tirata su, offrendo un notevole comfort.

Naturalmente la scelta deve ricadere su un casco che sia realizzato con materiali eccellenti in modo che offra soprattutto protezione, oltre, naturalmente, al comfort.

Ovviamente si deve controllare l’omologazione che deve essere valida per il paese in cui viene effettuata la vendita. Basta leggere l’etichetta per capire se sia omologato per tutti i paesi dell’UE o meno.

Infine un ultimo consiglio: essere sempre prudenti.