Skateboard elettrici: come scegliere quello giusto

Skateboard elettrici: come scegliere quello giusto

La loro vendita è cresciuta sempre di più soprattutto negli ultimi anni, somigliano a piccoli monopattini, ma possono raggiungere diverse velocità: stiamo parlando degli skateboard elettrici ovvero di particolari mezzi di movimento che ormai stanno andando molto di moda come valido mezzo di spostamento.

Sono tantissime infatti le persone che ne hanno uno e in tanti, anche in Italia, preferiscono muoversi direttamente con questo simpatico veicolo.

Ovviamente la sua scelta non è così facile, infatti ci si chiede quali siano quegli elementi che aiutano a sceglierne uno in base alle proprie esigenze.

Prima di tutto si devono valutare tanti fattori come:

  • l’uso,
  • il prezzo,
  • la propria dimestichezza con questo oggetto.

 

I fattori più importanti da valutare per la scelta

Gli skateboard elettrici hanno ormai raggiunto un vero e proprio successo: se prima si potevano vedere soprattutto all’interno di scene di film americani, ora è possibile anche vedere persone che in strada utilizzano questi particolari mezzi.

Si tratta di una piccola tavola tipica di uno skateboard, che però presenta anche manubrio e in più un piccolo telecomando in grado di controllarne i movimenti.

Si tratta di un mezzo ricaricabile in poche ore, anche perché la durata della carica può variare dalle 3 alle 6 ore.

Non è solo questo però il fattore da valutare prima di acquistarne uno.

Un altro molto importante risiede nella velocità che si desidera sostenere: ci sono modelli che sono in grado di raggiungere quella massima, ovvero 30 km/h, e mantenere quest’andatura per almeno 20 km.

Non tutti però hanno l’esigenza di un prodotto dotato di una resistenza così elevata, soprattutto se devono compiere piccoli spostamenti una volta ogni tanto o comunque muoversi per poche ore al giorno.

Quello che si deve considerare come prima cosa quindi è l’effettivo scopo di utilizzo: se per esempio lo skateboard elettrico dovesse servire per andare tutti i giorni al lavoro, che dista poco dalla propria abitazione, si potrà optare tranquillamente per un modello semplice, senza dover spendere troppo.

Al contrario invece se se ne desidera uno dotato di una resistenza elevata o se occorre svolgere con esso diversi km al giorno.

Oltre a quelli appena descritti ci sono anche altri fattori da considerare, prima dell’acquisto.

Fare attenzione al rapporto qualità-prezzo

Tra le altre considerazioni a cui prestare attenzione per poter comprare uno skateboard efficiente, c’è quella riguardante il rapporto qualità-prezzo, che deve essere il più possibile equilibrato.

Importante anche considerare la forma: ci sono modelli chiamati “longboard” che sono più adatti per persone che non sono mai andate sullo skateboard, mentre i “penny board” sono per coloro che già hanno una certa esperienza.

Ovviamente ci sarà da considerare anche la parte estetica, anche se per quest’ultima si può tranquillamente scegliere in base ai propri gusti.

L’importante è ricordare che il primo fattore da considerare riguardare quello della sicurezza: il modello deve essere stabile, rispondere bene all’assetto su strada e soprattutto essere anche il più possibile duraturo nel tempo.

Insomma, come si è visto sono tanti i fattori da considerare, ed è necessario fare attenzione a tutti per scegliere lo skateboard elettrico giusto.