Che cosa vedere a Cagliari?

Che cosa vedere a Cagliari?

Cagliari è il capoluogo della Sardegna, un’isola dove si possono trascorrere meravigliosi giorni di vacanza, ma anche ammirare molte attrazioni di vario tipo, da quelle storiche a quelle religiose. Eccone una serie da vedere.

Il quartiere Castello

Il quartiere Castello è il più antico della città, e ospita anche delle fortificazioni del periodo dell’occupazione aragonese, pisana e spagnola. Due delle attrazioni più importanti sono il Bastione di Saint Remy e la Cattedrale. Il quartiere è caratterizzato da stradine strette nelle quali si può passeggiare trovando molti negozi dove acquistare anche prodotti di artigianato. Altre due attrazioni da ammirare in questo quartiere sono la Torre di San Pancrazio e la Torre dell’Elefante, che furono erette nel 14esimo secolo durante la dominazione pisana e dalle quali si può godere di uno stupendo panorama sulla città e sul mare antistante.

In Piazza Palazzo si trovano il palazzo Reale, che era la residenza del vicerè ed oggi ospita la Prefettura, la Cattedrale e il palazzo Episcopale. Sotto ai bastioni si trova il Giardino Sotto Le Mura nel quale è possibile riposare all’ombra di magnifici alberi di ficus, e salire al Bastione di Saint Remy con l’ascensore. Sempre all’interno del quartiere, nella sua parte settentrionale, si trovano l’orto botanico, con oltre 2 mila specie di piante da poter ammirare, e l’anfiteatro romano che aveva una capienza di 10 mila posti a sedere.

La Cattedrale di Santa Maria

Un’attrazione da visitare a Cagliari è la Cattedrale di Santa Maria, edificata nel corso del 13esimo secolo e ha subito un certo degrado nel corso degli anni. La sua facciata, restaurata negli anni ’30 dello scorso secolo, è in stile Pisano. Il suo interno è dominato dallo stile barocco con molti affreschi e sculture, mentre la cripta contiene le reliquie dei martiri ritrovate nel corso degli scavi alla Basilica di San Saturnino, Nelle vicinanze della Basilica, in Via del Fossario, si trova il Museo del Duomo, certamente meritevole di una visita.

La Cittadella dei Musei e il Museo Archeologico Nazionale

Per gli appassionati di storia, di archeologia e dell’arte in generale, Cagliari offre molte possibilità di ampliare la conoscenza con una serie di musei molto importanti. Il Museo Archeologico Nazionale è il più importante dell’intera Sardegna e al suo interno sono ospitati oggetti che risalgono all’epoca Neolitica ed a quella romana, oltre che quella Nuragica, che con i nuraghi è uno degli emblemi più noti dell’isola. In questo museo si possono ammirare le statue dei Giganti di Mont’e Prama, guerrieri ed arcieri di 2 metri di altezza, oltre che bronzetti raffiguranti dee e cacciatori. Insieme ad altri 3 musei, fa parte di quella che è denominata la Cittadella dei Musei, composta anche dalla Pinacoteca Nazionale, dal Museo d’Arte Siamese e dalla Collezione delle Cere Anatomiche di Clemente Susini, che consta di 80 statue con rappresentazioni di tutti i dettagli del corpo umano.

La Spiaggia del Poetto

Cagliari è anche una città di mare e la sua spiaggia più famosa e frequentata è la Spiaggia del Poetto, raggiungibile facilmente sia con i mezzi pubblici che con l’auto. Questa spiaggia lunghissima, circa 7 chilometri, permette di rilassarsi completamente e di divertirsi grazie alle molte attività che sono presenti e alle acque basse che si trovano davanti all’arenile di sabbia bianchissima. Il Poetto si può frequentare anche di sera con una movida notturna molto interessante. La spiaggia è sovrastata da un lato da un promontorio conosciuto con il nome di “Sella del diavolo” sul quale si può passeggiare per raggiungerne la cima e godere del panorama sulla spiaggia sottostante e sull’intera città di Cagliari.

Nora

Gli amanti dell’archeologia, spostandosi a circa 30 chilometri dal capoluogo in direzione sud, possono visitare l’importante sito archeologico di Nora, che risale all’epoca fenicia e che in seguito divenne un importante centro commerciale in epoca romana. Oggi tra le sue rovine si può passeggiare ed ammirare sia i bagno romani che l’antico teatro oltre che una serie di magnifici mosaici.