Dare una nuova possibilità al turismo in seguito alla pandemia

Dare una nuova possibilità al turismo in seguito alla pandemia

In seguito alla pandemia di Coronavirus che si è battuta nei primi mesi del 2020 e che è tornata a farsi sentire all’inizio di questo mese, molte attività sono state chiuse e molte altre rischiano di fallire in seguito ai periodi di lockdown previsti dal governo.

Molte strutture del turismo non voglio negare il diritto alla cultura, e quindi vogliono promuovere delle nuove iniziative che verranno studiate in fase sperimentale, e saranno proposte al pubblico in periodi più tranquilli.

Lo scenario prospettato da Mirabilia

Il noto progetto Mirabilia – European Network of Unesco Sites, nato nel 2012 per un’iniziativa della Camera di Commercio di Matera, al fine di promuovere il turismo italiano è riuscito a creare una sorta di collegamento, di iter turistico tra siti Unesco meno noti, attraverso la creazione di una borsa internazionale che prevedeva un’offerta turistica volta proprio alla visita di questi luoghi poco conosciuti, riuscendo così a raggiungere importanti traguardi nella promozione del turismo culturale.

In questo modo, si andrà a favorire l’attività degli imprenditori di questi settori, che svolgono da tempo il loro lavoro in paesi diversi.

Questa nuova realtà, che come tutte quelle affini è stata colpita dall’emergenza sanitaria e poi dalla crisi economica, ha mandato un messaggio di speranza al popolo.

Mirabilia alla fine del 2019 ha raggiunto un guadagno di 296 milioni di euro coinvolgendo più di 13 milioni di abitanti nei suoi scenari.

La forza di Mirabilia e la sensibilizzazione verso il turismo

L’intento di Mirabilia è quello di promuovere e valorizzare il patrimonio culturale italiano, al fine di poter riottenere delle entrate economiche che possono risollevare le sorti del paese, e riavviare il turismo di prossimità, attraverso delle visite organizzate presso i luoghi simbolo della penisola.

Il presidente di questa associazione, Angelo Tortorelli, sta cercando di ridisegnare le sorti del futuro turistico italiano, facendo un rapporto tra ciò che accadeva prima e dopo il Covid.

Il 2019 ha raggiunto altissimi guadagni che sono stati frenati dalla pandemia subentrata nel 2020, e i danni non sono stati ancora del tutto quantificati, in quanto proprio negli ultimi tempi si è abbattuta sul nostro paese una seconda ondata del virus, che sta tornando a devastare l’impatto sociale, economico e politico.

Molti settori si trovano in situazioni di crisi, e quindi l’operazione di intensificare ogni tipo di contatto e promuovere delle strategie per riattivare l’ambito economico e turistico quando l’epidemia verrà sconfitta, è importante sia in Italia che in tutta Europa, in quanto queste attività riescono ad incrementare il PIL delle varie nazioni.

Cos’è Mirabilia

Mirabilia è un’associazione nata a Matera nel 2012, e si occupa di favorire lo sviluppo socioeconomico dei territori di sua competenza.

Nel passato, essa ha saputo gestire la potenza delle camere di commercio al fine di generare un introito che andasse a promuovere non le solite mete più ambite dal turismo, come Roma, Firenze e Venezia, ma contribuisse a far conoscere al mondo dei tesori poco noti ma molto preziosi, che quasi sempre sono definiti patrimonio dell’UNESCO.

La sua attività è sempre stata lungimirante, poiché anche in periodi in cui non si sospettava nessuna crisi, sono stanziati dei fondi che avevano lo scopo di essere attivati in futuro.

Purtroppo, momenti come quelli che si sono verificati all’inizio di quest’anno e che continuano ad abbattersi sulla nostra vita, riescono a cambiare totalmente la nostra vita.

Il Covid si è abbattuto come un fulmine a ciel sereno, e da un giorno all’altro la nostra esistenza è stata stravolta da regole e limitazioni che mai avremmo pensato di poter vivere in prima persona, e che sembrano tanto frutto di un film di fantascienza.

Cercare dei metodi per far sì che una volta passato il pericolo l’economia non decada completamente, può essere utile sia al sostentamento della nazione, che al supporto di quelle famiglie che dipendono dal settore del turismo per poter vivere.