Lago di Garda: cosa fare e cosa vedere in questa zona

Lago di Garda: cosa fare e cosa vedere in questa zona
Lago di Garda

Il Lago di Garda o Benaco è il lago più grande d’Italia, è lungo ben 50 km da Nord a Sud ed ha una larghezza massima di 17 km con una superficie di ben 370 km². E’ situato nel bel mezzo di tre regioni che se lo “contendono”: Trentino Alto – Adige, Lombardia e Veneto, per tali motivi le rive del lago sono toccate da tre province differenti e cioè Trento, Brescia e la provincia di Verona. Questo lago è una delle mete turistiche più importanti della nostra penisola e ogni anno è visitato da milioni di persone. E’ giunto il momento di scoprire qualcosa in più su questo fantastico luogo!

Lago di Garda: un po’ di storia e le caratteristiche

La presenza di ville eleganti costruite sulle rive del lago risale già all’epoca romana ed in particolare alla prima età imperiale quando venivano appunto costruite ville frequentate prevalentemente per la villeggiatura o l’otium e allo svago per le famiglie appartenenti alle classi dominanti. Già all’epoca ad esempio, la cittadina di Sirmione era un luogo molto frequentato proprio per la presenza di sorgenti sulfuree e quindi era già apprezzata come città termale. Proprio a Sirmione sono stati rinvenuti i reperti archeologici di una villa romana nota come le “Grotte di Catullo“, uno degli esempi più caratteristici della vita di epoca romana sul lago.

Le ville tornarono poi ad essere il fulcro dei momenti di relax sul lago a partire dal Rinascimento dove vennero costruite nuove ville nobili rendendo questo posto, e in particolar modo l’area nord-occidentale, una meta del cosiddetto turismo di élite anche se il turismo inteso in senso moderno si sviluppo solamente a partire alla fine dell’Ottocento. Particolarmente apprezzata in quel periodo era tutta l’area nord-occidentale del lago con il clime mite, le acque incantevoli del lago, il paesaggio e i prodotti proposti. Una delle prime località ad esplodere dal punto di vista turistico fu Gardone Riviera e fu proprio qui che Luigi Wimmer decise di costruire uno dei primi alberghi. Questo in particolare fu completato solo dopo la sua morte e le varie ristrutturazioni nel tempo lo hanno fatto diventare il famoso Grand Hotel Gardone Riviera. Proprio nelle vicinanze di questo hotel furono costruiti altri piccoli alberghi e ville che contribuirono allo sviluppo turistico del luogo.

Cosa vedere

L’area del lago di Garda è perfetta per una vacanza su misura e per incontrare le esigenze di tutti. Dagli amanti dello sport, a chi desidera immergersi nella natura fino a chi vuole scoprire luoghi ricchi di cultura e storia, le possibilità sono davvero moltissime. Gli insediamenti preistorici nei pressi del Monte Baldo o della Valtenesi come i resti delle ville romane situate a Toscolano o a Desenzano sono perfette per tuffarsi nella storia.

Allo stesso modo anche gli affascinanti castelli medievali o le rocche Scaligere come quelle di Torri del Benaco o Sirmione sono il luogo ideale per immergersi in spazi e ambienti mozzafiato. Sono assolutamente da visitare anche le pievi romaniche di Bardolino, Sirmione e Maderno nonché le pievi neoclassiche situate a Cassone e Bardolino. Non mancano le mete di pellegrinaggi grazie ai santuari della Madonna della Corona, della Madonna del Frassino o della Madonna di Montecastello.

Chi si vuole cimentare in attività sportive sul lago può ovviamente cimentarsi con la vela e il nuoto. Non mancano poi possibilità di passeggiate a piedi e percorsi in mountain-bike come vi sono percorsi ad hoc per gli amanti del trekking, sentieri da percorrere a cavallo ma anche possibilità di effettuare voli col deltaplano e torrenti per il rafting. La zona compresa tra Sirmione e Limone, insieme a Bogliaco e Campione sono la meta ideale per i velisti e surfisti. Stessa cosa per la costa trentina con Riva del Garda e Nago-Torbole.

Chi invece è alla ricerca di spiagge in cui rilassarsi può recarsi nella zona compresa tra Malcesine e Peschiera.