Perché molti italiani decidono trasfersi in Canada?

Perché molti italiani decidono trasfersi in Canada?

IL CANADA DATI IMMIGRATORI

Il Canada, secondo paese al mondo per estensione del territorio, ha avuto flussi immigratori costanti ed elevatissimi a partire dalla fine della seconda guerra mondiale.

Ciò che colpisce è l’assenza di quei fenomeni socio colturali quali il populismo e il liberalismo che hanno caratterizzato quei paesi coinvolti dallo stesso fenomeno.
Questo è merito di una legislatura snella burocraticamente ed efficiente che promuove l’occupazione e pratica una politica di salvaguardia dell’ambiente e della salute.

ITALIA CANADA E IL GRANDE SOGNO AMERICANO

Terminata la seconda guerra mondiale molti connazionali italiani, in cerca di lavoro e fortuna lasciarono le loro terre d’ origine per esplorare il ricco continente oltreoceano che era l’AMERICA.

Tra le mete più ambite del nord America la scelta ricadeva spesso su un territorio caratterizzato da ampi spazi verdi incontaminati: IL CANADA.

Oggi il Canada ospita circa un milione e trecentomila italo-canadesi ed è la sesta più grande comunità di italiani al mondo.

Alcune delle principali città canadesi quali VANCOVER, CAGARY e MONTREAL hanno la loro “little Italy”.

A Toronto esistono delle zone ad etnia italiana: la Little Italy su College Street e Corso Italia su St. Claire Avenue.

PERCHE’ ANDARE A VIVERE IN CANADA?

Uno dei fiori all’occhiello delle politiche canadesi è quella del lavoro e la possibilità di trovare occupazione porta ad avere una popolazione multi-etnica anche come abbiamo già visto per molti italiani.

I lavori più ricercati sono nel settore alimentare, professioni quale barista, cuoco, cameriere.

Tutte quelle professioni atte a curare la persona come estetisti, parrucchieri, barbieri …

Anche nel settore pubblicitario è possibile trovare da lavorare.

Grande importanza viene data anche all’istruzione che valorizzando la formazione dei giovani con università famose in tutto il mondo permette di proporre figure professionali di alto profilo che verranno impiegate nel mondo del lavoro canadese.

Le politiche ambientali e la vastità e varietà del territorio canadese lo rendono appetibile per vivibilità e qualità di vita.

Dal punto di vista sanitario lo stato canadese investe molto sulla salute dei propri cittadini.

L’obbligatorietà di assicurazioni sanitarie imposte al momento del contratto di lavoro da parte del datore ne determina una sanità per lo più gratuita ad eccezione del servizio odontoiatrico e trasporto sanitario (servizio ambulanze).

Per concludere il Canada offre lavoro e qualità di vita eccellenti in un territorio a basso impatto di criminalità ed inquinamento anche grazie ad una politica immigratoria severa ed attenta.

Canada con i bambini: quali destinazioni scegliere?