Quali sono le isole Covid-free dove andare in vacanza

Quali sono le isole Covid-free dove andare in vacanza

Anche se le vacanze estive sono un ricordo ormai lontano, non è detto che non si possa programmare un viaggio alla scoperta di mete ancora inesplorate.

Infatti, se da un lato è vero che viviamo ancora in uno stato di emergenza sanitaria e gli spostamenti, soprattutto se si tratta di viaggi di piacere sono sconsigliati, è pur vero che ci sono località che non sono state colpite dal turismo selvaggio e soprattutto che sono più virtuose nel far rispettare le norme anti-Covid, onde evitare lo scoppio di qualche focolaio ed un conseguente aumento di contagi.

Sembrerà strano, ma è proprio questo il momento per pensare ad un weekend all’insegna di un bel viaggio, avendo la sicurezza non solo di viaggiare sicuri ma sopratutto di tornare a casa senza alcun pericolo.

L’ideale è quindi puntare su quelle località libere dal Covid, nello specifico parliamo di isole, dove non risultano più esserci casi da tempo e dove la situazione da emergenza sanitaria pare essere rientrata.

Le isole da prediligere tra Grecia e Italia

Se si ha intenzione di recarsi all’estero, ma di non volersi allontanare troppo, la Grecia con le sue innumerevoli isole, resta la più gettonata.

Tra tutte, Kato Koufunissi è uno di quei luoghi ancora poco conosciuti e quindi tra le meno affollate tra tutte le isole greche, dove si può avere la certezza di essere al sicuro dal virus, anche perché non si incontreranno molte persone e i potrà rispettare così il distanziamento sociale.

Recandosi in quest’isola, ci si potrà lasciare incantare da spiagge meravigliose come quella di Lachi e di Detos.

Per chi è alla ricerca di un posto non lontano dall’Italia dove potersi concedere un momento di relax sdraiati al sole, quest’isola resta la scelta ideale.

Se non ci si vuole allontanare dal nostro bel Paese e si vuol vivere un’esperienza a contatto con la natura incontaminata e ancora selvaggia, evitando di contrarre il virus, l’isola dell’Asinara, che si trova a nord della Sardegna, resta la scelta ideale.
Si può raggiungere facilmente partendo sia dal porto di Stintino che da quello di Porto Torres e una volta giunti lì non si potrà far a meno di lasciarsi ammaliare dalle splendide spiagge isolate che in genere sono poco affollate, ma che in bassa stagione addirittura si svuotano.
Altra isola greca degna di nota è Polyaigos: si tratta dell’isola disabitata più grande dell’intero Mar Egeo e indubbiamente tra le più selvagge.
Si potranno fare qui incontri bizzarri con greggi di pecore e poche persone, ma dall’altro lato si potrà godere di un mare caratterizzato da acque cristalline e una natura totalmente incontaminata.
Per poter arrivare in quest’isola bisogna sapere che non esistono traghetti, ma è possibile prendere uno dei tanti taxi-boat privati che partono da Kimolos.

Una gita fuori Europa

Chi invece, ha a disposizione più giorni nei quali godere di una vacanza più lunga, sempre scegliendo una meta che sia a prova di Coronavirus fuori dall’Europa, potrebbe puntare sull’incantevole isola di Grenada, che si trova a largo del Venezuela, nel Mar dei Caraibi.
Ad oggi non si registrano nuovi casi di Covid-19 ed oltre al fattore sicurezza si potrà ammirare una maestosa foresta e tuffarsi nelle sue acque così limpide che sembrano quasi irreali, oltre che a lasciarsi contagiare dall’entusiasmo della popolazione locale che cercherà di coinvolgervi in varie attività.
Chi non vuole rinunciare ad un viaggio in Asia, vicino all’Indonesia, lo stato del Timor Est si distingue per le sue innumerevoli isole, veri e propri paradisi naturali, che sarà difficile dimenticare.
Come, ad esempio, l’isolotto Jaco, che, osservandone le foto, sembra un luogo creato artificialmente e fittizio.
Bisogna però sottolineare che attualmente vi è solo 1 caso attivo in tutto il Timor Est e che non vi è nessun focolaio attivo, pertanto si può ben affermare che non vi è pericolo per i turisti che vogliono visitare questo incantevole luogo.